Seleccionar página

La nostra famiglia non è religiosa, ma amo molte delle tradizioni che vedo celebrare dai nostri amici e vicini. Qui, otto lettori di Cup of Jo condividono i rituali religiosi che significano molto per loro (e mi piacerebbe sentire i tuoi)


Sono ebreo e ogni venerdì celebriamo lo Shabbat. Al tramonto, io e mia moglie raccogliamo le nostre figlie e recitiamo benedizioni, accendiamo candele, mangiamo pane challah e beviamo succo d'uva. È un rituale semplice, condotto con oggetti semplici, direttamente a casa tua. Shabbat è il giorno del riposo. E celebri questo giorno mettendo via tutto il disordine della vita quotidiana e concentrandoti sulle cose che sono buone da bere, cose che sono buone da mangiare e le persone che ami. Josh

La mia parte preferita del cattolicesimo è il mercoledì delle ceneri, quando una persona ti segna la fronte con la cenere, dicendo: Ricordati che sei polvere e in polvere tornerai. Ogni anno, i miei occhi si alzano. Lavoro come infermiera di unità di terapia intensiva pediatrica e sono stata con molti bambini quando sono morti. Ricordare che siamo tutti polvere, e torneremo polvere, è stranamente confortante e bello. Emilia

Nel buddismo c'è una frase: proprio questo. In realtà me lo sono fatto tatuare sulle dita, di fronte a me, quindi sono sempre consapevole. L'idea è che non c'è né più né meno di questo momento, senza aspettative. Nasce dagli insegnamenti di una meravigliosa roshi di nome Charlotte Joko Beck. Un'altra è una poesia di Izumi Shikibu: Anche se il vento / soffia terribilmente qui, / anche la luce della luna filtra / tra le assi del tetto / di questa casa in rovina. In termini buddisti, nirvana e samsara sono intrecciati, cioè illuminazione e sofferenza sono la stessa cosa. JDS

Mia moglie è molto coinvolta nei rituali e nelle preghiere indù quotidiani. Non ho nulla in contrario, ma per me preferirei sperimentare la mia religione andando al rifugio per senzatetto e trascorrendo la domenica pomeriggio a cucinare un pasto. Se posso aiutare qualcuno oggi, questo è il mio obiettivo. Dopo l'inizio della pandemia, quando non potevamo entrare nel rifugio, ho cercato di organizzare dei fondi, così da poter consegnare le pizze lì ogni domenica. Il punto è che i bisogni non scompaiono. Non sono un genio, non sono un filosofo, ma cerco di fare ciò che è giusto. Sasi

Crescendo, la mia famiglia andava al Quaker Meeting ogni domenica, ma dopo il college ho perso i contatti. L'anno scorso, quando siamo entrati in quarantena, mi sono trasferito a casa con i miei genitori e ho iniziato ad assistere a una cosa molto dolce: Zoom Quaker Meeting. Il culto dei quaccheri è in genere un'ora di silenzio. A volte le persone condividono messaggi, altre volte è totalmente silenzioso (il tipo preferito di mio padre). Su Zoom, è anche silenzioso. All'inizio ho rabbrividito che imbarazzo! Tutta la mia esistenza in quarantena aveva cercato di evitare imbarazzanti silenzi di Zoom, ma il remoto Quaker Meeting ha cambiato questo. Trenta persone su Zoom, sedute in silenzio, occhi chiusi, cuori aperti, ad ascoltarsi. Ha riportato la religione nella mia vita in un modo che non avrei mai immaginato. Shannon

Sono molto orgogliosamente e molto visibilmente musulmano (grazie all'hijab sulla mia testa!). Una delle cose che preferisco della mia religione è che siamo obbligati a interrompere ciò che facciamo cinque volte al giorno e dedicare qualche minuto alla preghiera. Certo, quando ero più giovane, ero tipo, cosa?!? Vuoi dire che devo pregare cinque volte al giorno?! Ma ora è così radicato nella mia routine quotidiana che non riesco a immaginare la vita senza di essa. Nazefa

Nella comunità mormone, il lunedì sera è considerato la notte della famiglia. Ogni famiglia tiene aperta quella serata e fa qualcosa di divertente insieme. (Ricevi anche una sorpresa!) Andavamo a bowling, in bicicletta o in un museo. Quando i bambini sono cresciuti e hanno iniziato a uscire più spesso con gli amici, la serata in famiglia è cambiata in una serata come una serata al cinema o una serata di gioco. Erica

Nel giainismo, ci sono otto giorni all'anno in cui digiuni, preghi e mediti. L'ottavo giorno, tutti si riuniscono per una preghiera di tre ore, durante la quale si piegano le mani e si piegano più volte il capo per scusarsi; stai chiedendo perdono a tutti gli esseri viventi per qualsiasi cosa tu abbia fatto consapevolmente o inconsapevolmente per ferirli. In seguito, chiedi perdono a tutta la tua cerchia sociale; ovviamente, in questi giorni è finito il testo. Per me, come essere umano, è così importante riconoscere che non siamo perfetti; tutti commettiamo errori ea volte tutto ciò che possiamo fare è sperare di essere perdonati. Minati


Sei religioso? Ci sono rituali che ti piacciono? Siamo con i nostri lettori ebrei durante la recente ondata di sentimenti antisemiti.

PS Il trucco della vita, e come pensi alla morte?