Seleccionar página

Quando eravamo in vacanza il mese scorso, ho letto un libro illuminante che ha completamente cambiato il modo in cui nutriamo Toby

Questa primavera, ho iniziato a non sentirmi sicuro del modo in cui stavamo dando da mangiare a Toby. Stava mangiando spuntini frequenti Cheerios, mirtilli rossi e non sembrava mai affamato per la cena. Noi prepareremo pasti sani, e lui li prenderà e poi vorrà scendere. Era frustrante e volevo apportare modifiche.

Fortunatamente, il nuovo libro French Kids Eat Everything era appena uscito. Ad essere onesto, mi stavo stancando un po' di libri su come i francesi fanno tutto alla perfezione e gli americani rovinano tutto. Ma ho studiato a fondo la mia copia e mi ha davvero, davvero colpito. Karen Le Billon racconta la storia di come la sua giovane famiglia lasciò il Canada e si trasferì in Francia per trascorrere un anno nella piccola città natale di suo marito. Quello che Karen non si aspettava era che lei e le sue due (molto esigenti) figlie avrebbero cambiato completamente il modo in cui mangiavano.

Nel suo divertente libro di memorie, Le Billon condivide 10 regole che ha imparato dai francesi su come allevare mangiatori sani e felici. Ecco i sette che mi sono saltati fuori di più

1. I genitori programmano i pasti. I bambini mangiano quello che mangiano gli adulti.
Quando le figlie di Le Billons sono andate alle scuole francesi, il menu era fantastico: Ravanelli crudi! Sauté de boeuf! Nasello dell'Alaska! Formaggio blu! Patè di campagna con sottaceti! I loro palati giovani erano esposti a sapori forti. Le Billon parla anche di vedere un bambino di nove mesi che sguscia felicemente un pezzo di formaggio Roquefort! I bambini francesi consumano tre pasti al giorno, più uno spuntino (o le goter) alle 16:00. I genitori scelgono il menu e non ci sono sostituzioni.

2. Mangia i pasti in famiglia insieme e falli sentire speciali.
Le Billon spiega che i bambini rispondono davvero alla cerimonia dei pasti francesi di tutti i giorni. I francesi non mangiano mai, mai, senza mettere una tovaglia in tavola, scrive. Hanno anche una frase speciale per apparecchiare la tavola: dresser la table . Questo ha un effetto meraviglioso sui bambini, dice. Candele, bei piatti, tovaglioli di stoffa Li mette immediatamente al loro miglior comportamento, dice. Che divertimento e magia per i più piccoli.

3. Il cibo non è una ricompensa, una punizione o una tangente.
Questa regola avrebbe potuto essere scritta solo per me. Quando Toby sarebbe salito sul passeggino, gli avrei dato dei mirtilli rossi, e quando fosse salito sul seggiolino gli avrei dato un cracker. È stato come fare dei dolcetti a un cucciolo! Se fosse triste di lasciare il parco giochi, gli chiederei in modo allettante, vuoi andare a casa e mangiare delle fragole? Il cibo veniva usato come ricompensa e tangente. L'uso di cibo come questo può portare a mangiare emotivamente più avanti nella vita, riferisce Le Billon. Vogliamo che i bambini abbiano un profondo rispetto per il cibo e non imparino semplicemente a mangiare ogni volta che sono annoiati, sconvolti o stanchi. Al giorno d'oggi, se Toby è irritabile mentre tornavo a casa, io dico: Andiamo a trovare papà! Andiamo a giocare con il tuo treno! Molto meglio che usare il cibo come ricompensa, giusto?

4. Mangia le tue verdure. Chiave: pensa alla varietà.
I francesi in genere servono le verdure prima di un pasto, quando i bambini hanno più fame, dice Le Billon. Prepara ogni giorno un piatto delizioso diverso: insalata di carote grattugiate. Cetrioli affettati con vinaigrette. Barbabietole e arance. Insalata di scarola con Emmental e crostini di pane. Sperimenta, impazzisci!

5. Non ti deve piacere, ma devi assaggiarlo.
La tavola da pranzo non dovrebbe essere un campo di battaglia. I genitori francesi non si agitano né si agitano, dice Le Billon: Se il bambino si rifiuta di mangiare, i genitori semplicemente portano via il cibo senza troppi commenti. È interessante notare che il saggio pediatra della mia amica Courtneys le ha detto di recente: Astenersi dal mendicare o anche solo chiedere loro di mangiare, e non lodarli per mangiare. Mantieni la conversazione positiva e non concentrata sul cibo, in modo che i bambini vorranno essere a tavola. Come aprire gli occhi! Prima di leggere questo, incoraggio costantemente Toby a mangiare e lodarlo quando ha finito qualcosa. Che ottimo consiglio per parlare solo di altre cose e non far sentire il cibo un problema. (E, sorprendentemente, mangia in modo più felice e robusto quando ignoriamo il suo mangiare.)

Tuttavia, anche se tuo figlio non vuole mangiare qualcosa, deve almeno assaggiarlo, dicono i francesi. Secondo i nutrizionisti, la maggior parte dei bambini deve assaggiare nuovi cibi 7-15 volte prima di accettare volontariamente di mangiarli! Quindi se ai bambini inizialmente non piace un certo cibo, non significa che non lo faranno mai. Affascinante, vero?

6. Niente spuntini. Va bene sentirsi affamati tra i pasti.
Ho avuto un momento aha quando ho letto questa regola. Per qualche ragione, prima di questo, ero sempre stato nervoso all'idea che Toby avesse fame, dal momento che pensavo che non avrebbe mai dovuto avere fame. Quando ho allattato il mio piccolo neonato e ho cercato di aumentare il suo peso, mi sono sempre chiesto se prendesse abbastanza latte e da allora ho continuato a presumere che dovesse essere costantemente sazi. Ma perché? Va bene avere sensazioni di fame tra i pasti. La fame è il miglior condimento, dicono i francesi. Ed è vero: il cibo ha un sapore migliore quando hai fame e i bambini mangeranno più cibo vero quando hanno fame, invece di fare il pieno di snack. Inoltre, spiega il libro, fa bene ai bambini imparare a gestire la sensazione di fame; in caso contrario, i bambini possono diventare adulti che sentono il bisogno di mangiare qualcosa al primo pizzico di fame invece di aspettare il pasto successivo.

7. Slow food è cibo felice. Come in, mangia lentamente.
Per decreto del governo, i bambini francesi trascorrono un minimo di trenta minuti al tavolo della mensa scolastica anche quando sono piccolissimi! I pasti non riguardano solo il mangiare, ovviamente, ma anche la socializzazione con gli amici. La mia amica di New York ha recentemente scherzato sul fatto di trascinare suo figlio in giro per l'appartamento all'ora di cena, cercando di infilarsi morsi di cibo in bocca e di finire nella sua tenda da gioco con bocconcini di pollo in ogni mano. Divertente, ma decisamente non l'ideale! Insegnare ai bambini a sedersi pazientemente durante i pasti e godersi le conversazioni con i propri cari è un'abilità di vita così importante.

Così! Che ne pensi di tutto ciò? Vuoi leggere il libro? (Lo consiglio vivamente.) È così che stai già mangiando con i tuoi figli? Non così tanto? Sei d'accordo o in disaccordo con esso? Qualche pezzo specifico? ADORO ascoltare i tuoi pensieri

PS Altri quattro consigli geniali da (indovina chi) i francesi.