Seleccionar página

Nata in Ghana e residente a New York, Zeba Blay è una critica culturale e cinematografica e autrice di Carefree Black Girls, una raccolta di saggi sulla cultura pop. Per aiutare con la depressione e l'agorafobia, mantiene una rigorosa routine di cura di sé una combinazione di manicure a casa, docce podcast e lettura di Harry Potter ad alta voce. Qui condivide un bagnoschiuma per schiarire l'acne e un argomento molto convincente per radersi la testa

Hai avuto qualche icona di bellezza in crescita?
Ero ossessionato da Shingai Shoniwa, il cantante della band Noisettes. Lei è questa rock star britannica dello Zimbabwe, che portava i suoi capelli naturali e aveva abiti fantastici. L'anno scorso ho avuto l'opportunità di intervistarla ed entrambi siamo finiti a piangere. Ero tipo, non capisci, mi hai fatto amare i miei capelli!

È stupefacente.
Lei, David Bowie, Karen Oh e le Spice Girls. Quelle erano le mie ispirazioni.

Le ragazze delle spezie!
Crescendo, ero super appassionata delle Spice Girls. Parte di ciò che mi ha attratto da loro è stato quanto fossero diversi. Guardando indietro, mi rendo conto che era un espediente ma era un bel trucco, giusto? Perché stava mostrando alle bambine che, sai, puoi essere sportivo o super femminile. Puoi indossare tutto nero o puoi indossare tailleur pantalone con stampa tigre selvaggia! E funziona tutto!

Puoi descrivere la tua routine mattutina?
Per prima cosa, mi prendo cinque minuti per respirare. Il gioco della meditazione può essere difficile da affrontare. Quindi, invece di provare a fare due ore di meditazione profonda, faccio dei piccoli passi. Poi bevo due bicchieri d'acqua e mi lavo la faccia.

Quale detergente ti piace?
Detergente superfood per cavoli e tè verde dalla giovinezza alle persone. Pensi che una volta diventato adulto non dovrai più avere a che fare con l'acne. Ma purtroppo per me non è così! Questo detergente è stato davvero utile.

E dopo?
Dopo il lavaggio, mi piace UFO Acne Treatment Face Oil. Finisco con Black Girl Sunscreen.

Qual è il tuo look quotidiano quando indossi il trucco?
Sono il tipo di puttana che probabilmente potrebbe fare con un fondotinta a copertura totale perché ho l'iperpigmentazione. Ma quando sono invecchiato, sono tipo, eh . Se riesci a vedere un paio di cicatrici da acne o imperfezioni, purché la mia pelle si sia uniformata, sto bene. Voglio assomigliare a me stesso. Non sto cercando di pescare nessuno. Quindi, in questi giorni, è solo il correttore e il lucidalabbra Glossier.

Sei una persona deodorante?
Sì, sono una ragazza deodorante e di recente ho iniziato a usare un deodorante cremoso e strofinabile. Odora di cocco e miele, ed è così buono, mio ​​Dio.

Ti sei rasato la testa l'anno scorso, giusto?
Sì, stavo attraversando una brutta depressione e mi stavo davvero trascurando. Desideravo ardentemente una lavagna bianca e la mia testa è diventata la lavagna. Penso che tutti dovrebbero radersi la testa almeno una volta, solo per vedere cosa fa per loro. Per me, sto ancora spiraleggiando, ma ora sto salendo verso l'alto.

Sono sicuro che molte persone possono identificarsi con quella sensazione di aver bisogno di una scossa, specialmente dopo gli ultimi due anni.
Non importa quanto folle si senta il mondo perché ci siamo sentiti tutti, cosa sta succedendo?! radersi la testa ti ricorda che ci sono gesti che puoi fare per avere un certo controllo. Inoltre, avere i capelli 4C non è un viaggio facile. È capriccioso, ci vuole così tanto lavoro, è estenuante. Una volta che i capelli erano spariti, ero così sollevato! Lavarmi i capelli non ha impiegato più due giorni! Mi ha dato una facilità che non avevo da anni.

Docce vs bagni?
Docce! Accendo una candela e spruzzo una nebbia di eucalipto in tutto il bagno. Poi mi crogiolerò con un podcast in riproduzione. Mi piace molto anche il bagnoschiuma Necessaire. Ho a che fare con l'acne sul petto e sulla schiena, e questo aiuta molto.

Quando hai a che fare con la depressione, ci sono altre routine su cui fai affidamento?
Quando divento triste, sono una persona che si isola definitivamente. I miei amici non mi vedranno per mesi e diranno "Dove sei?" Quello che è successo? Combatto con agorafobia e ansia e mi preoccupo di dover apparire o comportarmi in un certo modo quando vedo le persone. Fare passeggiate è un modo per dire a me stesso, No. Hai il diritto di stare nel mondo. Ma ci sono giorni in cui devo costringermi a uscire di casa.

In quei giorni, come si fa a uscire dalla porta?
Il mio terapeuta di recente mi ha detto: ogni volta che senti quella voce nella tua testa che ti dice che non puoi andartene, ricorda a te stesso che è la depressione a parlare. Alla depressione piace l'isolamento , tu no . Fare una passeggiata è un modo carino e sicuro per ricordarmelo.

Ti fai le unghie?
Sì, sono tutte presse da negozi di prodotti di bellezza o Nail Candy. Ho iniziato a usarli quando è arrivato il COVID. Farli da solo è molto più economico e i saloni di bellezza sono stati molto impegnativi per me. Come ho detto, a volte faccio fatica a stare fuori, e qualsiasi ambiente come quello dei parrucchieri, dei saloni per le unghie mi mette in crisi. Ma voglio ancora essere carina!

Molti di noi hanno imparato di più sulla cura delle unghie dall'inizio della pandemia, me inclusa.
La pandemia è stata terribile, è ancora terribile. Ma quando è iniziato, quella è stata la prima volta che ho considerato i modi in cui mi abbellisco. Ho pensato, va bene, andare dal salone di bellezza ti dà ansia? Bene, ora non puoi andare da nessuna parte, cagna! Allora, che ne dici di trasformare questo processo in qualcosa di positivo?

Qual è la tua routine della buonanotte?
Subito prima di andare a letto, mi lavo la faccia e bevo altri due bicchieri d'acqua, perché sono tipo, ragazza, devi bere più acqua. Poi ho provato a lanciare il mio telefono dall'altra parte della stanza. Basta lasciarlo in un angolo, lontano è COSÌ DIFFICILE. Ho un sacco di problemi a dormire, e chi l'avrebbe mai detto?! avere un telefono a due pollici dalla mia faccia non è il modo migliore per indurre il sonno.

Cosa fai invece?
Poi ho letto un libro, fratello. Mi imploro sempre, Zeba, puoi leggere un libro per favore? Ora io e il mio ragazzo stiamo leggendo Harry Potter insieme. Ho letto i libri ad alta voce. È stato così carino e divertente, oh mio Dio.

Utilizzi Instagram in modo innovativo, pubblicando straordinarie bacheche energetiche, spesso con foto di donne nere in momenti di gioia. Ma sei anche intenzionato a fare delle pause dalla piattaforma per il tuo benessere. Come lo navighi?
Sono un figlio di Internet. Ero un ragazzo isolato senza amici, quindi è il posto in cui mi sono ritrovato. Il web era un luogo di reale connessione con persone che la pensavano allo stesso modo. E questo mi manca. Ora, Internet è più una questione di merci, e c'è così tanta pressione per venderti e non lo rinfaccia a nessuno, perché è solo il mondo in cui viviamo. Ma ho iniziato a pubblicare questi moodboard su Instagram due anni fa, come un modo per riconquistare quella vecchia esperienza di essere online, senza alcuna pressione.

Volevi che Internet tornasse a divertirti.
Sì. Sono stati fatti sentire che i social media sono molto importanti. Ma lo è? Chi dice? Cosa significa per me, come scrittore, avere molti follower su Twitter? Ho un amico che ha avuto quasi mezzo milione di follower su Twitter e ha pubblicato un libro e nessuno l'ha comprato, quindi cosa significa? L'altro giorno ho ricevuto un messaggio da una ragazza che diceva: Ragazza, devi postare di più, e io ero tipo, Madame . Ogni volta che pubblico qualcosa, è solo perché lo voglio.

Hai detto che Carefree Black Girls parla del tuo viaggio per trovare la libertà in una società non libera. Cosa ti dà quel senso di liberazione?
Avere un certo scopo. Prima di pubblicare il mio libro, continuavo a pensare, chi penso di scrivere un libro? Cosa devo dire che è importante? E finalmente sono in un posto in cui so che la mia prospettiva non è né più né meno degna di chiunque altro. E fare queste moodboard, con bellissime immagini di donne nere che amo, le donne nere che sono venute prima di me, mi ha aiutato a riconoscermi come parte di un lignaggio. Mettendomi in quel contesto, è lì che mi sento più libero.

Grazie mille Zeba!

PS Più donne condividono le loro uniformi di bellezza, tra cui un comico e un'insegnante di matematica di quinta elementare.