Seleccionar página

La scrittrice Lindy West è una delle nostre preferite di lunga data e una focolaio femminista. Siamo entusiasti di vederla trasferirsi in televisione con Shrill (basato sul libro di memorie bestseller di Lindys e interpretato da Aidy Bryant), che debutterà domani, 15 marzo! Qui Lindy ci racconta di parlare alle adolescenti di bellezza, del sapone da bar che usa sul viso e di come ha reclamato la parola grasso

Innanzitutto il trailer! Shrill inizia domani su Hulu. Lindy, ecco una grande domanda per cominciare: qual è la tua opinione sulla bellezza?
Oh, ragazzo . Questa è una grande domanda. Quando ero giovane, ho cercato di conformarmi allo standard di bellezza prevalente di Hollywood. Ho passato molto tempo a provare e a non riuscire ad apparire nel modo in cui mi era stato insegnato che le ragazze avrebbero dovuto apparire.

Come si è evoluto?
Crescendo, ho iniziato a pensare ai corpi e alle industrie della bellezza e della dieta in modo più critico. Ho passato molto tempo a guardare corpi diversi, e pensando a questa idea ci è stato detto che esiste un solo percorso per la bellezza e quindi anche per la felicità, la realizzazione e il successo. Mi ci è voluto fino alla fine dei miei 20 anni per iniziare a pensare a cosa mi piaceva davvero. E, naturalmente, è stato complicato dal fatto che c'erano opzioni di moda molto limitate per le donne grasse quando stavo crescendo, quindi non avevo la capacità di esprimermi attraverso lo stile.

Anche ora le opzioni di moda sono limitate.
Estremamente limitato. Non capita quasi mai di vedere la foto di una donna grassa e non so dirti da dove viene il suo vestito. Ci sono un piccolo numero di designer e rivenditori che stanno facendo un ottimo lavoro, ma per noi non c'è ancora niente come lo shopping comparativo. Quindi, allora diventa una sfida cercare di esprimere chi sei e mostrare individualità, con una gamma ristretta di scelte. In realtà mi piace quella sfida. Sono risentito per essere stato costretto a farlo, ma è divertente. Ora indosso una combinazione di abiti taglie forti, quei vestiti larghi e elastici taglia dritta, il raro pezzo vintage.

E il trucco?
Il trucco è sempre stato un mistero per me. Sarò tipo, va bene, oggi, imparerò l'eyeliner! Proverò per 15 minuti, poi il mio braccio si stanca e mi arrenderò. E così ora ho 37 anni e non posso fare il mio eyeliner.

Questo mi sorprende, perché quando penso al tuo look, ti ​​immagino immediatamente con un labbro rosso acceso e capelli glamour quasi in stile anni '40.
Sai, è interessante: adoro quel look, ma in realtà non è il mio look. Ogni volta che premo o mi faccio fotografare, le persone tendono a modellarmi in quel modo. E penso che abbia a che fare con le dimensioni. Penso che le persone possano avere così difficoltà a immaginare che le donne grasse possano essere belle da pensare che il modo per realizzarlo sia esagerare con lo stile. Quando si tratta di bellezza per donne grasse, deve essere questa iperfemminilità super esagerata. Ho sempre lo stile del vecchio glamour di Hollywood. Ho questa fantasia di andare a un servizio fotografico e fargli dire: Avremo un aspetto naturale. E non indosserai un vestito da pin-up da bomba. Abbiamo questo strano grembiule per te. Sogno qualcuno che me lo dice. Mettimi solo un camice e fai qualcosa di strano con la mia faccia! Le donne grasse non riescono davvero ad essere glamour e androgine, sai?

Lindy e suo marito, Aham, il giorno del loro matrimonio nel 2015.

Allora, qual è la tua routine di cura della pelle?
Ok, ho delle brutte notizie per te. Non puoi arrabbiarti con me.

Prometto.
Bene. Sono così imbarazzato a dirlo. La mia routine mattutina non è niente.

Niente?
Mi lavo i denti. E io uso il filo interdentale.

Ma aspetta, la tua pelle è fantastica. Cosa usi?
Saponetta sotto la doccia! Letteralmente, saponetta Dove. Sul mio viso e sul mio corpo.

Sono a terra.
Ho passato l'estate scorsa a Los Angeles, lavorando nella stanza degli autori di Shrill . Ho vissuto con un'altra scrittrice, Samantha Irby, ed è stato davvero divertente. Quando siamo arrivati ​​per la prima volta, eravamo tipo, Okay, stavamo vivendo la nostra grande estate a Hollywood. Probabilmente dovremmo cercare di essere fantasiosi e, tipo, prenderci cura della nostra pelle. Inoltre, ho 37 anni e inizio ad avere le rughe. Quindi, sono andato con Sam a Sephora, con l'intenzione di acquistare forse una crema idratante, e ovviamente sono uscito con 18 cose di Sunday Riley. Li ho usati religiosamente, perché stavamo vivendo la nostra grande estate hollywoodiana. E poi in autunno, sono tornato a casa a Seattle e ho messo la mia borsa di articoli da toeletta di Los Angeles nell'armadietto e da allora non ne ho più usata. E devo dire che la mia faccia è esattamente la stessa!

Oh.
Lo so! A proposito, non sono io che chiamo Sunday Riley. Perché mi piaceva usare le pozioni; avevano un buon odore e mi facevano sentire bene la pelle. Ma in termini di come appariva , non c'era alcuna differenza. Onestamente, penso che sia solo che la mia pelle ha un atteggiamento freddo. Va bene con la saponetta Dove.

Usi una crema idratante?
Ho una crema idratante Neutrogena di base che metto se il mio viso è teso e asciutto. Provo a mettere la crema solare se c'è il sole. Ma ascolta, so di essere sprezzante al riguardo in questo momento, e chissà come sarà la mia faccia tra 10 anni? Probabilmente mi pentirò di non essere rimasto fedele alle mie pozioni.

Indossi il rossetto?
Quando ho cose professionali in corso, indosso il rossetto. Mi piace molto la linea di coralli MAC. Ma in realtà, c'è un prodotto per le labbra che cerco dall'anno scorso.

Che cos'è?
Quando abbiamo presentato Shrill , ho passato due giorni a correre per Los Angeles per incontrare Aidy Bryant ed Elizabeth Banks, che è una produttrice dello show. E ho notato che Elizabeth aveva una specie di problema con le labbra in cui sembrava proprio il suo colore naturale delle labbra, ma si presentava un po'? Era un rosa molto naturale, trasparente ma esaltato . Lo inseguo da allora e non riesco a trovarlo. Avrei dovuto chiederle cosa fosse.

Scommetto che so di cosa si tratta! Bagliore labbra Dior. Continua sostanzialmente in modo chiaro, e poi amplifica leggermente il colore delle tue labbra.
Questo è tutto! Aspetta, sto scrivendo questo. Bagliore labbra Dior? Lo sto comprando. Grazie!

Sei un genitore acquisito di due ragazze adolescenti. Qualche idea su come parlare di bellezza alle ragazze?
I bambini sono ovviamente inondati di messaggi e c'è molta pressione per apparire in un certo modo. Ma i bambini sono anche intelligenti e ascoltano anche quando sembra che non lo siano. Penso che solo vivere l'esempio mandi il messaggio. Non parlo negativamente del mio corpo o dei corpi di altre persone di fronte ai miei figli o per niente. Penso anche che sia fondamentale dire alle ragazze che sono intelligenti, divertenti e capaci di cose, oltre che belle. Sembra che abbia funzionato nella nostra famiglia. Entrambe le ragazze sono super provocatorie, resilienti e totalmente padrone di sé in un modo in cui non ero un'adolescente. Sono orgoglioso di loro.

Parlando di auto-conversazione, hai abbracciato la parola grasso. Ma mette ancora a disagio alcune persone. Quali sono i tuoi pensieri?
Le persone dovrebbero descrivere se stesse come si sentono a proprio agio. Ma per me è stato forse il cambiamento più rivoluzionario nella mia vita recuperare il grasso. Perché è la cosa che le persone hanno usato per ferirmi di più, per tutta la mia vita. Mi ha fatto paura attirare l'attenzione su di me, cosa che mi ha trattenuto nella mia carriera. Quindi, ho iniziato a pensare, ok, e se dicessi solo: Sì, sono grasso? È un descrittore e non c'è motivo per cui dovrebbe essere stigmatizzato. Avendolo paura, in qualche modo approvo l'idea che c'è qualcosa di sbagliato in essa, e dovrei vergognarmi. Sai? Quindi, se comincio a dire, sì, sono grasso e va bene, allora se qualcuno cerca di usarlo contro di me, non funziona. Toglie immediatamente i denti da quell'insulto.

Nello show, hai fatto uno sforzo consapevole per usare il grasso in modo coerente e neutrale?
Sì, questo era il piano fin dall'inizio ed è così che io e Aidy parliamo di noi stessi. Il punto centrale dello spettacolo è allontanarsi da tutte queste false narrazioni su come sono le vite delle persone grasse: si vergognavano tutti, cercavano tutti di perdere peso, erano infelici e odiavano noi stessi e nessuno ha un buon rapporto. Questo non è vero. Ballare intorno al fatto che fossi grasso è tipo lo stesso impulso. Il punto è che possiamo vivere vite vere, sane e felici. Quindi, se usiamo la parola curvy, c'è un certo livello di vergogna ed evitamento in quel termine, ed è l'opposto di ciò che stavamo cercando di fare con questo spettacolo. Se mi definisco grasso in modo non giudicante, è da lì che viene il cambiamento, sai? Mettere le persone a disagio e farle ripensare alle proprie supposizioni.

Grazie mille, Lindy. Non vediamo l'ora di vedere Shrill!

PS Più donne condividono le loro uniformi di bellezza, tra cui una studentessa di psicologia e una ristoratrice.