Seleccionar página

Se vivi da qualche parte vicino a Kat van der Hoorn (sopra, a sinistra) a Portland, nell'Oregon, conoscerai la sua casa come quella con le scale arcobaleno. La chiamiamo la piccola casa gay, dice. Voglio che sia una celebrazione dell'amore e dell'umanità in tutti i modi possibili. Qui, Kat ci dà un'occhiata all'interno

SOGGIORNO

Tappeto: Overstock. Cesto: vintage, simile.

Ricominciare da capo: mi sono trasferito in questa casa nell'ottobre 2019 dopo che mi sono dichiarato gay e mi sono separato dal mio meraviglioso, solidale e amorevole ex marito. Vivo qui con i miei due ragazzi Ethan, quasi 6 anni, e Pax, quasi 4. Io e la mia compagna Michelle non viviamo consapevolmente insieme, abbiamo bambini di età molto diverse, quindi per ora abbiamo deciso di vivere separatamente ma molto devotamente.

In uno spazio sicuro: la donna che viveva qui prima di noi era una mamma single e mi ha scritto un biglietto dicendo che questa casa ha vissuto 100 anni di tempeste sia dentro che fuori. Mi è sempre sembrato un posto molto sicuro.

Divano: Ikea. Tavolino: Cost Plus World Market. Lampada da terra: Target .

Sulla routine familiare: quando sono a casa con i miei figli, trascorriamo il 95% del nostro tempo in soggiorno e il pavimento è coperto da ruote calde. La casa sembrava pulita per questo servizio fotografico per 25 minuti!

Sull'opera d'arte di famiglia: quando mio padre è morto 19 anni fa, il dipinto sopra il divano era a casa sua, quindi è stato un pezzo che ho ricevuto da lui. Era una persona molto vivace, quindi corrisponde alla sua personalità. È davvero speciale per me.

SALA DA PRANZO

Pittura: Mare Adriatico di Sherwin Williams. Sedie da pranzo e tavolo: Craigslist. Credenza: Obiettivo. Tappeto: Wayfair.

Sulla scelta dei colori: volevo che questa casa sembrasse uno scrigno di gioielli. Poiché la casa è piccola, meno di 800 piedi quadrati, ho cercato di rendere gli spazi separati e drammatici. Il soggiorno è la stanza più tranquilla della casa, ma puoi ancora vedere questa stanza super drammatica con pareti blu e un lampadario; era un modo divertente per avere il colore ma mantenere lo spazio abitativo principale tranquillo.

Lampadario: Cost Plus World Market . Specchio: cimelio di famiglia. Dipinto di donna nera: Habiba Abdul Rahim . Schizzo di donna in fiori: Sarah Gowun Park. Illustrazione di donne che si abbracciano: Kaethe Butcher. Foto della donna anziana: Terry Berenson.

Sulla celebrazione della comunità queer: dal momento in cui mi sono trasferito, ho avuto la visione di fare di questo un muro di artisti queer e POC, per lo più locali. Speravo di celebrare le donne, i corpi e le persone non binari. Ogni volta che vedo questo muro, mi sento così felice e connesso a cose che sono più grandi di me.

CUCINA

Sui pasti adatti ai bambini: faccio un sacco di pasta, tacos e cereali, e cerco di nascondere le verdure al loro interno. Di recente ho fatto una pizza con pollo alla griglia con prezzemolo e il mio più piccolo diceva: è buono ma non mi piace l'insalata. [Ride] Facciamo anche piatti per snack, che sono letteralmente tutto ciò che è rimasto dal frigorifero, tagliato a pezzi e messo in sezioni.

Sulla visualizzazione di foto personali: volevo più foto dei miei figli e stavo cercando di capire come presentarle. Improvvisamente, ho pensato, è ridicolo, basta registrarli! Perché vivono qui solo la metà del tempo, mi piace vederli tutto il tempo. E le foto registrate sono davvero facili da cambiare.

CAMERA DA LETTO KATS

Giroletto: Target. Pittura murale rosa: Naive Peach di Sherwin Williams.

Su una realizzazione significativa: quando ho iniziato a frequentarmi dopo il mio matrimonio, la prima persona con cui uscivo non era binaria. Dato che erano molto maschili, mi aspettavo che la loro casa assomigliasse a un appartamento da scapolo. Ma, invece, la loro camera da letto era coperta di luci scintillanti con soffici coperte, e ho capito che l'identità di genere non deve sconfinare con l'espressione esteriore. Mi ha dato il permesso di essere nel mondo come volevo essere. Non ci sono regole, il che è terrificante ma anche davvero liberatorio.

Scaffale a triangolo: Portland Saturday Market, simile . Carrello bar: martedì mattina, simile .

Sull'esprimersi: quando vivevo con il mio ex marito, la nostra casa era completamente diversa, classica, scandinava, minimalista, molto elegante, come pensavo dovesse essere un adulto. Neutrali! Piante adorabili! Lasciando quel matrimonio e venendo fuori ed entrando in me stesso, ero tipo, non voglio costruire una casa che assomigli a un adulto, voglio fare una casa che assomigli a me. Mi sono davvero chiesto: come sarebbe il MIO spazio? Come può questa casa essere un'espressione di me stesso? Volevo che la mia camera da letto esprimesse il mio lato femminile e si sentisse come questo luogo nido d'amore.

Murale: Michelle McCausey .

Su un murale significativo: la mia compagna, Michelle, che è una brava artista, ha dipinto questo murale. Sono stata via per una settimana e lei ha detto, puoi fidarti che ti conosco e che ti sorprenderò? Ed è stato sicuramente un esercizio di fiducia, ma lo amo così tanto. Il murale è tutto piante del Pacifico nord-occidentale, e io sono un grande escursionista, questa è la mia terapia (oltre alla terapia regolare!) e in un angolo c'è una felce piena e due piccole felci che rappresentano me e i miei bambini. Ho pianto quando l'ho visto. Mi ha fatto sentire così visto.

Su opere d'arte a prezzi accessibili: questi disegni in bianco e nero provengono da un meraviglioso libro d'arte francese che ho ritagliato e incorniciato. Questa è una delle cose che preferisco fare per incorniciare le pagine dei libri d'arte. È un modo conveniente per vedere molti artisti e opere d'arte, e l'arte può anche cambiare con relativa frequenza.

BAGNO

Vernice: Cyberspazio di Sherwin Williams. Specchio: vintage, simile. Tenda da doccia: YoKII.

Su un bagno lunatico: il bagno è molto influenzato dall'interior designer Shavonda Gardner. Quando ho visto il suo tour della casa, ero come se un giorno avrò un bagno nero! È una stanza così piccola e non la farò mai sembrare più grande, quindi ho pensato di abbracciarla e trasformarla in un bagno sexy, scuro e lunatico. Probabilmente è la mia stanza preferita della casa. Tutto è di Ikea o Goodwill, quindi era anche conveniente.

Onde dipinte: Michelle McCausey .

Sul portare un tocco nautico: ero tipo, mi piacerebbe che la parete del mio bagno si sentisse come un oceano d'argento. E Michelle era tipo, ok, posso farlo. Ha dipinto il muro ondulato con pennarelli. Tutti pensano alla sua carta da parati!

CAMERA PER BAMBINI

Vernice grigia: Fleur de sel di Sherwin Williams. Vernice verde: Lucky Green, Sherwin Williams. Tappeto: Wayfair. Lampadario: libero da un gruppo di mamme di Portland, simile. Letto a castello: Wayfair. Scaffali: Ikea .

Sulla scelta dei colori: volevo che la stanza dei miei bambini fosse neutra rispetto al genere ma anche piena di colori. Quando le persone parlano di gender neutral, pensano che il colore sia beige, ma tutti quelli che conosco che non sono binari o gender queer, non sono affatto beige! Quindi, abbiamo optato per un verde vivace.

Rituali del sonno: poiché io e mio padre viviamo in case separate, abbiamo deciso di avere lo stesso tipo di letto per i ragazzi in entrambi i posti, in modo che andare a dormire fosse sempre lo stesso. Abbiamo ordinato lo stesso identico letto a castello per la casa dei loro papà.

Su un'opera d'arte da sogno: ho trovato questi pannelli in un negozio di antiquariato e ho subito capito che sarebbero stati davvero adorabili nella stanza dei bambini. Rendono la stanza celestiale.

FUORI

Su un progetto di passione: quando ci siamo trasferiti, avevo un altro appaltatore e gli ho detto che volevo fare le scale arcobaleno. Ha detto, dovresti stare molto attento perché è una bandiera che sei gay . E questo, ovviamente, ha reso le scale la priorità n. 1. Sono stati ispirati da queste incredibili scale in Italia, e ho mostrato a Michelle una foto e ho pensato, puoi farlo? Ha fatto un lavoro straordinario. Le scale sono diventate qualcosa che le persone vengono a guardare; le persone faranno passeggiate qui e scatteranno foto.

Zerbino: Letterfolk.

Sulla scoperta del tuo vero io: sono uscito in tarda età. Avevo paura perché non volevo perdere tutta la mia famiglia. Amavo teneramente il mio ex marito e l'unica cosa che sapevo del divorzio era che poteva essere orribile e incredibilmente doloroso.

In realtà mi ero dichiarato gay quando avevo 16 anni. La mia famiglia era molto solidale, ma dicevano che erano preoccupati che mi sarei fatto male e avrei avuto una vita terribile. E io ero tipo, ok, sai, non ne vale la pena per me. Quindi, mi sono rimesso nell'armadio. Mi sono detto, stavo solo sperimentando . Quando sono andato al college, uscivo esclusivamente con uomini. Quando avevo 20 anni, mi sono trasferita a New York e ho incontrato il mio ex marito, e ci siamo divertiti molto insieme, e tutto era fantastico tranne il sesso. E quella era la cosa difficile da navigare. Per più di un decennio ho pensato di essere gelido. Ho cercato la terapia. Nessuno ha mai detto, forse vuoi guardare la tua sessualità. Pensavo ci fosse qualcosa di fisicamente sbagliato in me, soprattutto perché ero pazzo del mio ex marito.

Quegli anni con il mio ex marito sono stati pieni di fuga da me stesso. Ci siamo trasferiti da New York in Australia e poi di nuovo a New York e poi in Oregon. Mi sono sempre sentito come se non potessi mettermi a mio agio, avevo solo bisogno di uscire da lì.

Quando ci siamo trasferiti a Portland nel 2016, mi sono iscritto in una palestra semplicemente perché avevo due bambini molto piccoli e c'era un servizio di assistenza all'infanzia di $ 3 l'ora. Si è rivelata la palestra più strana del mondo. Quasi tutti gli allenatori erano queer e la maggior parte delle donne queer lavoravano là fuori. È diventata questa casa istantanea per me, che non ho capito o analizzato del tutto, ma era un posto in cui mi sentivo davvero me stesso.

Poi c'era una persona non binaria in palestra. Continuavo a pensare, perché penso sempre a questa persona? Cosa sta succedendo con me? La fedeltà era molto, molto importante per me, quindi ho parlato con mio marito e gli ho detto: Sto sviluppando dei sentimenti per questa persona, e se non li esploro, non so se so chi sono . Il mio ex marito è letteralmente l'essere umano più favorevole e ha detto, ho capito, non vorrei che tu nascondessi chi sei . Quei pochi appuntamenti con quella persona erano tipo, ok, bello, questa non è una persona per me, ma sono decisamente gay. C'era questo pezzo mancante del puzzle per tutta la mia vita, e stare con questa persona ha messo a posto questo pezzo del puzzle.

Onestamente, è stato dannatamente orribile che la mia intera identità fosse racchiusa nel fatto che sono una ragazza ebrea di New York che è cresciuta pensando che ti sposerai, avrai figli e una bella casa. E avevo tutto questo. Due bei ragazzi, un marito che adorava la terra su cui camminavo, una bella casa a Portland. Ma ero tipo, non posso essere in questa vita, questa vita non è mia.

Ho avuto un enorme, enorme crollo emotivo. È stato davvero brutto per diversi mesi. Dopo alcuni mesi, eravamo tipo, lasciamoci separare, ma ci amavamo ancora; quindi uscivo con la sua benedizione, ma eravamo ancora sposati e condividevamo una casa. Dopo un anno, eravamo tipo, entrambi abbiamo bisogno di più di questo; entrambi meritiamo relazioni e non solo amici che vivono insieme.

Ci siamo separati a luglio 2019 e mi sono trasferito qui. Mi identifico come queer di genere. Mi vesto e mi presento in modo molto mascolino finché non inizio a parlare, e poi la gente dice, oh, sei una ragazza e io sì, sono tutte le cose. Riconosco lo straordinario privilegio che ho di essere una persona bianca ben istruita in una famiglia amorevole con accesso alla terapia; Ho avuto il privilegio di esplorare questo con supporto e spazio. E anche con tutto ciò, è ancora terribilmente doloroso. Ma non mi sento più come se stessi scappando più. È un regalo meraviglioso svegliarsi in questa vita.


Grazie mille, Kat!

PS Altre visite guidate a casa, tra cui una colorata casa di Seattle e un appartamento a molti piani che sembra una baita.