Seleccionar página

Un anno e mezzo fa mi sono trasferito in un luminoso monolocale a Brooklyn Heights. Dato che è così piccolo, solo 175 piedi quadrati, di solito lo chiamo semplicemente la mia stanza. Fondamentalmente è dove tengo il mio letto e i miei spuntini. Ecco uno sguardo in giro, se vuoi vedere

Specchio da terra: IKEA . Biancheria da letto: paracadute. Coperta di lana: La cittadinanza. Scrivania: Bersaglio. Lampada: scuola elettrica. Arte: Julie Blackmon. Sedie: vintage di Home Union. Tappeto: vintage.

Ripartire da zero: quando mi sono trasferito qui dal Missouri, avevo solo una valigia. Quindi, c'erano due opzioni per riempire lo spazio: a) giocare a Tetris con piccoli mobili o b) investire in un paio di pezzi giganti e abbracciare l'assurdità di tutto ciò. Poiché volevo un letto grande, sono andato con quest'ultimo. Ora il mio appartamento è composto per il 50% da materasso e per il 50% da scrivania. Benvenuti nella mia camera da letto, ufficio, soggiorno, sala da pranzo e bunker TV.

Sulla condivisione dello spazio personale: il mio ragazzo Andrew rimane per settimane alla volta. Ridiamo che sia la prova finale di una relazione per passare da anni di appuntamenti a distanza alla convivenza in una stanza. Eravamo sempre a 12 piedi di distanza l'uno dall'altro e condividiamo un armadio. La nostra prima battaglia qui era se avessimo abbastanza spazio per avere una stampante! Certe notti ci guardiamo e ci diciamo, COSA STAVIAMO PENSANDO ? Ma soprattutto sembra un'avventura anche se ciò significa trasmettere i miei spettacoli Bravo da una vasca da bagno vuota per il tempo da soli.

Scrivania: Bersaglio. Arte: Julie Blackmon. Lampada: scuola elettrica. Sedia: vintage di Home Union. Tappeto: vintage.

Massimizzare un piccolo spazio: ci sono alcuni fondamentali cambiamenti nel gioco, come aprire le finestre per l'aria fresca (sembra una casa sull'albero), scegliere lenzuola bianche (rallegrano la stanza) e aggiungere vita con piante d'appartamento (quelle che possono gestire qualche negligenza). Per rimanere organizzati, dobbiamo essere selvaggi e disordinati. Donerò tutto ciò che non uso abbastanza spesso, principalmente strumenti e vestiti da cucina. Per riporre le cose, le cose vanno sotto il letto o su uno scaffale traballante dell'armadio che solo Andrew può raggiungere. Le nostre valigie conservano lenzuola extra e vestiti fuori stagione.

Sedia: Unione domestica. Vasi: West Elm, simili . Minitavolo: Food52 . Specchio tondo: Wayfair. Arte: Julie Blackmon.

Sul rendere la città un'estensione della tua casa: la parte migliore della vita a New York è vivere a New York. Esci dalla porta ed eccoti lo skyline, una pizza da un dollaro più di quanto uno possa mai sognare e talvolta un Ethan Hawke che fa jogging. È il miglior cortile di sempre. Quando l'appartamento sembra troppo piccolo per ospitare gli amici, c'è un bar karaoke vecchio stile in fondo alla strada che sembra una seconda casa. O se ho bisogno di una mattinata per me stesso, porterò un bagel e il giornale della domenica sulla passeggiata che domina l'East River.

Arte: Julie Blackmon. Letto: CB2. Biancheria da letto: paracadute. Lampada da terra: Holler & Squall. Tavolino: trovato per strada.

Sulla routine di cucina: Andrew e io siamo stati a colazione per cena, il che significa davvero solo che eravamo ossessionati dai burritos all'uovo. Bene, ti addormenterai e Andrew borbotterà, sai cosa suona bene in questo momento? Sono sempre i burritos. Per le bevande, abbiamo fatto delle Ferrari un mix di Campari e Fernet Branca. L'annuncio, prenderò un'altra Ferrari, è pazzesco come si gira da queste parti.

Sull'opera d'arte di famiglia: mia madre, che è una fotografa, mi presta la sua opera d'arte, che spesso presenta i miei cugini più piccoli. Ha iniziato la sua carriera quando ero un'adolescente e, crescendo, sono così grata per gli anni in cui l'ho vista navigare in tutto. I suoi messaggi mentre lavora sono i miei preferiti. Di solito sono sulla falsariga di Call you later, appena ordinato 90 galloni di neve sintetica da Amazon! (Stava girando Fake Weather.)

Arte del collage: Max Rosen. Vaso tondo: Food52 . Tazze crema: The Citizenry . Mini contenitori: Schoolhouse Electric. Strofinaccio: Schoolhouse Electric.

Sui piaceri dell'affitto: ogni volta che mi trasferisco in un posto, giuro che alcune cose mi faranno impazzire. Ma dopo una settimana, la vita va avanti e dimentichi che dovevi odiarli, e molto presto finisci per piacerti perché non ci vivrai per sempre. Ho già nostalgia di questa cucina Polly Pocket degli anni '90 che non mi è permesso dipingere. C'è circa un metro e mezzo di piastrelle sul pavimento, e Andrew e io troviamo affascinante che un tale sforzo sia stato fatto per una quantità di spazio in miniatura.

Magneti per frutta: simili.

Nelle foto preferite: quando sei a 1.200 miglia di distanza dalla famiglia, è utile ricordare le guance paffute di tutti. Ho le istantanee dei miei fratelli sparsi in giro e la cartolina del ristorante Missouri dove Andrew e io ci siamo incontrati mentre lavoravamo insieme.

Arte: Julie Blackmon. Letto: CB2. Biancheria da letto: paracadute. Tavolino: trovato per strada. Lampada da terra: Holler & Squall.

Nei rituali del fine settimana: per quanto io ami la città, il mio paradiso è in realtà sparpagliare nel mio appartamento ascoltando musica, podcast e TV. A volte tutti e tre contemporaneamente, prima che mi renda conto che non sto prestando attenzione a nulla. Ho ripetuto per mesi il nuovo album dei Rostams. È sbalorditivo e molto divertente. (Le mie canzoni preferite sono Wood e Rudy.) Per i podcast, Still Processing, Reply All e Lovett o Leave It sono sempre fantastici. E ho adorato l'attuale stagione di High Maintenance.

Il _()_/: come la maggior parte delle cose, questo appartamento è in lavorazione. Il portasciugamani del bagno si schianta contro il muro a giorni alterni, i miei stivali invernali sono riposti in un armadio sopra il mio forno e i miei pavimenti in legno suonano come un pianoforte. Ma hai presente quella scena in È una vita meravigliosa in cui George è così felice di essere tornato a casa sua e di vedere il pomello rotto sulle scale? Queste sono le cose che fanno sentire un posto come a casa. Amo questa vita e sono fortunato ad essere qui.

Grazie mille, Stella!

PS Vita con un minifrigo, e altri 14 consigli per vivere in un piccolo spazio (con un bambino!).