Seleccionar página

La scorsa primavera, come ho detto, mio ​​cognato Paul è morto di cancro ai polmoni. Mia sorella, Lucy, è stata inondata di biglietti di condoglianze e fiori. Ho amato ogni singola carta, ha detto, il solo fatto di ricevere una carta è stato così bello. Eppure alcune cose si sono rivelate particolarmente toccanti. Abbiamo parlato al telefono questa settimana e ha condiviso ciò che ha imparato


La lumaca spedisce una carta. Ogni e-mail, telefonata, tutto è stato meraviglioso; Sono rimasto sbalordito da quanto fossero gentili le persone. Le carte fisiche erano particolarmente piacevoli da tenere. Non mi importava affatto che aspetto avesse la carta. Li ho in un cestino nel nostro soggiorno e li vedo tutti i giorni.

Descrivi come puoi aiutare. Sono stato così grato quando la gente ha detto, facci sapere se c'è qualcosa che possiamo fare. Ma quando le persone offrivano specifiche, è stato ancora più facile per me accettare le loro offerte. Un amico ha scritto: Se mai vuoi venire, possiamo grigliare e fare mojito al pompelmo; ci piacerebbe vederti e non c'è niente che non faremmo per te.

Raccontare storie. Mi piaceva quando le persone scrivevano storie specifiche su Paul che non avevo mai sentito e mi raccontavano come lui le aveva influenzate, cosa amavano di lui, cose positive che osservavano sulla nostra relazione. Personalmente penso, più dettagli, meglio è. La persona in lutto pensa alla persona il 100% delle volte; niente di quello che dici la renderà più triste; invece, le storie che racconti la faranno sentire connessa.

Letteralmente niente è troppo banale per scrivere. Qualunque sia l'emozione che stai provando, è probabilmente utile dirlo. La mia amica Kimmy, che vive in Svezia, ha scritto: Ti mando amore dall'altra parte dell'oceano, mentre nuoti nel tuo. Un altro amico ha scritto: Quando il tuo dolore si sente oscuro e senza fondo, sappi che siamo qui per riflettere la luce e l'amore di Paolo a te, che sia il prossimo mese, il prossimo anno o tra dieci anni. Se c'è qualcosa che pensi suoni carino, provaci. Non stanno analizzando quello che dici, si sentono così crudi.

E non c'è niente di troppo grande che puoi dire sulla persona. Un amico ha scritto, vi ho visti l'ultima volta a un matrimonio di amici; eri bellissima e Paul era forte, sicuro di sé e profondamente felice. Il timore reverenziale che provavo per lui, voi, entrambi era sbalorditivo, ed è solo cresciuto. Sono rimasto a bocca aperta. Sei così affamato di ricordare e pensare di aver perso qualcosa di così grande, quando senti qualcosa di positivo, la sua affermazione e convalida. Ti rendi conto che le persone capiscono ciò che lui significava per te. Capiscono, pensano che sia importante anche loro. Il tuo amore non è perso nel mondo.

Certo, non devi essere sentimentale. Un amico ha scritto, QUESTO SUCCHIA, e anche questo è stato fantastico.

Considera di coinvolgere i bambini. Mi piaceva quando i bambini disegnavano una foto di me e Paul. A volte disegnavano un'immagine a caso e anche quella era dolce. Una nota diceva: Cara Lucy, sei triste. Buon giorno di San Patrizio. Ho detto una preghiera per te ieri sera. Sono il figlio di Molly. Con affetto, Finn. E poi ha disegnato un quadrifoglio. Una ragazza ha scritto Malato, Felice, Dr. Paul e poi ha cancellato la parola malata. Era prima che morisse. Sua madre diceva, immagino che abbia deciso che non voleva che si ammalasse! Sembrava così commovente.

Un disegno della figlia di un'amica. VM sta per molto.

Dì che non lo dimenticherai mai. Mi piace sentire che alla gente mancherà. Qualcuno mi ha mandato dei fiori e ha detto: Pensando a te; ci manca molto Paul, e questo ha significato molto. Un'infermiera che ha lavorato con lui ha scritto: "Apprezziamo i momenti che abbiamo trascorso con Paul in sala operatoria; non sarà mai dimenticato. Anche se per me è una sconosciuta, è davvero confortante sapere che un'infermiera là fuori non lo dimenticherà mai.

Scrivi, anche se sei un conoscente. Un paio di persone che non conoscevo bene mi scrivevano ancora (vecchi amici di Pauls, o l'artista che ha illustrato il saggio di Pauls sul New York Times). Significava così tanto. Non devi essere un caro amico per scrivere.

Rivolgiti in qualsiasi momento. Alcuni amici hanno scritto o inviato fiori nel primo mese di anniversario della sua morte. Altri hanno inviato una nota un paio di mesi dopo. Dissero: Stavo pensando a te, ed è stato carino. Non stai meglio due mesi dopo. Posso immaginare che sarebbe bello ricevere fiori sei mesi dopo, un anno dopo.

Una foto di Lucy e Paul lo scorso Natale.


Grazie mille, Lucia.

Spero che questo sia utile. Di recente mi sono imbattuto in questa bellissima citazione: quando una persona è in lutto, le semplici e sincere espressioni di simpatia che scrivi sono profondamente sentite e apprezzate. In questo momento di ritiro dal mondo, la tua lettera può essere una stretta di mano calda e comprensiva.

Tanto amore a tutti voi. baci baci

PS Un trucco per la vita, e il potere dell'empatia.