Seleccionar página

Il mese scorso, quando ho detto che la cena dei miei sogni includeva l'acqua frizzante, alcuni lettori si sono chiesti perché non avessi scelto il vino bianco (con il quale ho avuto una lunga storia d'amore). Ecco perché

Durante i miei trent'anni, ho bevuto regolarmente alcolici. Ho adorato il rituale di mettere a letto i ragazzi, entrare nella tranquilla cucina e versare un bicchiere di vino bianco freddo. L'acidità frizzante ha segnato il passaggio dalla giornata di lavoro a una serata rilassante, completa di conversazioni da adulti e forse una replica di Frasier (che Niles!). Un bicchiere era una ricompensa per aver fatto da genitore a due ragazzi matti e un modo per spegnere all'istante il mio cervello ronzante.

Mi è piaciuto anche conoscere il vino; è eccitante essere un appassionato! Ho imparato da solo a navigare nelle liste dei vini dei ristoranti. Ho imparato a distinguere tra un Sauvingnon Blanc erboso e un Vermentino color pesca. Ho stretto amicizia con i ragazzi dell'enoteca e ho seguito simpatici editorialisti di vino.

Inoltre, il vino sembrava rendere la vita più grande. Un bicchiere di ros in una sera d'estate, un Grner freddo con patatine salate prima di un pasto, un flute di Champagne a un matrimonio di amici cosa c'è di meglio? Le persone che amano davvero il vino lo considerano una parte normale dei loro pasti, come il sale o il pane, ha scritto Eric Asimov sul New York Times. Il consumo regolare è l'unica caratteristica più importante del fiducioso amante del vino. Quello ero io!

Ma, col passare del tempo, la mia presa sull'alcol è diventata scivolosa. Mi sono reso conto che bevevo regolarmente due bicchieri di vino in più a notte se andavo a cena oa una festa. Avevo la fastidiosa sensazione che l'alcol non fosse sotto il mio controllo, ma l'ho respinto. Di tanto in tanto, cercavo di fare una pausa, ma ce la facevo solo un paio di sere prima di concedermi un solo getto, che portava a un secondo, forse un terzo. Mi sono rassicurato sul fatto che almeno non sentivo gli effetti collaterali del bere, come mal di testa o postumi di una sbornia. Inoltre, è chic ed europeo! Vengo da ceppo britannico! Fa parte della mia più ampia cultura familiare. Va bene.

Taglio al 2021. Durante l'inverno pandemico, le bottiglie di vino hanno riempito il cestino del riciclaggio. Ma a febbraio, il mio telefono ha suonato. Chi è pronto per una sfida sanitaria di tre settimane? la mia amica Jordan ha mandato un messaggio a me e ad alcune altre donne. La sua proposta era semplice: mangiare cibi sani, fare più di 10.000 passi al giorno ed eliminare l'alcol. Ho ignorato i miei nervi e ho digitato una risposta: Ci sto.

La prima notte è stata la più dura. Intorno alle 20:00, desideravo un drink; Mi diressi irritata nella mia camera da letto per leggere un libro e stare lontano dal frigorifero. (Ho anche versato un bicchiere di acqua frizzante in modo da poter avere qualcosa da sorseggiare.) Ma ha davvero aiutato sapere che ero responsabile nei confronti del gruppo di testo. Ogni sera, gli sposi si scambiano messaggi: l'ho fatto oggi! Il gruppo contava su di te.

La seconda notte, mi sono sentito meno tentato; la terza notte, meno immobile; finché, in qualche modo, dopo una settimana o giù di lì, l'alcol, che era stato una parte così costante della mia vita adulta, non era qualcosa a cui pensavo molto. (Questo non ha sorpreso nessuno più di me.)

Allo stesso tempo, stava succedendo qualcos'altro. Senza bere ogni giorno, mi sentivo molto più sveglio, energico e lucido. Quando i ragazzi venivano a svegliarci la mattina, i miei occhi si aprivano buongiorno, mondo! La scrittrice Sarah Levy ha detto che astenersi dall'alcol è come svegliarsi ogni giorno con la biancheria pulita, e questo suonava vero.

Improvvisamente mi sono chiesto: per tutto quel tempo, quando credevo che l'alcol non mi stesse colpendo, ho davvero avuto una leggera sbornia ogni giorno per anni ?

Al giorno d'oggi, non ho bevuto molto da febbraio. A volte faccio eccezioni. Il mese scorso, mio ​​padre è venuto a trovarmi e abbiamo diviso una bottiglia di vino italiano nel mio ristorante preferito del quartiere. Abbiamo assaporato sentori di miele e ananas e le nostre guance sono diventate rosee e calde. Amo ancora i sapori e la sensazione. Quindi, potrei bere vino di tanto in tanto a cene fuori o in occasioni speciali. Ma per ora, per questa volta nella mia vita, la decisione sembra giusta.

Sono così curioso: com'è il tuo rapporto con l'alcol? Come ti senti a riguardo? Mi piacerebbe sentire.

PS Tre acque aromatizzate, e come smettere di bere ha cambiato la mia vita.