Seleccionar página

FOTO DI MARCO GOVEL

FOTO DI MARCO GOVEL

Di tutti i momenti raccapriccianti che ho vissuto da studentessa delle medie, andare a fare shopping per il mio primo reggiseno si distingue. Avevo 12 anni, barcollavo nel mio corpo dopo essere salito di sei pollici quella primavera e vorticavo con i miei dubbi. Ricordo che mia madre sfogliava la selezione dei grandi magazzini di reggiseni da allenamento e canottiere di cotone, mentre io facevo del mio meglio per scomparire sul pavimento.

I miei figli hanno 7 e 2 anni, il che significa che ho tempo prima di fare un altro giro nella giostra della pubertà, questa volta come genitore. Sul fronte dello shopping di reggiseni, le opzioni si sono fortunatamente ampliate dalla metà degli anni '90! Ho chiesto a due esperti i loro pensieri su come i genitori potrebbero aiutare a rendere l'esperienza confortevole e stimolante per i loro figli e per se stessi.

Effettua il check-in con i tuoi riattacchi
La pubertà può suscitare molta ansia nei genitori, ha affermato Zo Bisbing, LCSW, proprietario e direttore della Body-Positive Therapy di New York e co-fondatore del Full Bloom Project. Prima di iniziare una discussione sulla ricerca di un reggiseno con tuo figlio, controlla le tue potenziali aree di disagio in modo che non ti si avvicinino di soppiatto. Tutto inizia con i genitori che prestano attenzione a come si sentono, in modo che possano modellare che sono un adulto sicuro con cui i loro figli possono parlare.

Richiedi il consenso
Per domande delicate e relative al corpo a casa o nel camerino, Bisbing suggerisce di iniziare chiedendo il permesso. Potresti dire, va bene se ti faccio un paio di domande? Voglio assicurarmi di darti la cosa giusta, disse. Quando ha chiesto il consenso ai bambini non binari e transgender, J. Cohen, LCSW, direttore dei servizi clinici e della formazione presso l'UCSF Child and Adolescent Gender Center, ha affermato: È importante chiarire come vogliono fare riferimento al proprio corpo per esempio, chiedendo se preferiscono usare la parola petto o seno.

Chiedi quale esperienza di acquisto preferirebbero
È importante esplorare come tuo figlio vuole che questo momento accada, ha detto Cohen. Vogliono fare shopping insieme o preferiscono che tu scelga alcune cose da provare a casa? Quanta autonomia vs assistenza vogliono? Se lo shopping online ti fa sentire a tuo agio, marchi positivi per il corpo come Yellowberry , Justice , MeUndies e TomboyX sono ottimi punti di partenza.

Normalizza tutto
Anche con i recenti cambiamenti nei media verso l'inclusività del corpo, i preadolescenti (ei loro genitori) sono inondati di messaggi dannosi su come dovrebbero essere i corpi. Aiuta i tuoi bambini a capire che tutto ciò che riguarda i loro corpi che cambiano, dalle nuove curve alle smagliature, così come la loro eccitazione, ambivalenza o paura per quei cambiamenti è del tutto normale. Per alcuni bambini, questo momento può essere motivo di orgoglio e di festa. Per altri, è emotivo o angosciante, ha detto Cohen. Qualunque cosa il tuo bambino stia provando, incontralo lì e fagli sapere che le sue esperienze e i suoi sentimenti sono i benvenuti.

Dai la priorità al comfort
Prima di scegliere uno stile di reggiseno, fai una conversazione incentrata su vestibilità e comfort. Le domande più importanti sono: possono muovere i loro corpi in modo comodo e il reggiseno si muove con loro? disse Bisbing. Possono anche saltare per assicurarsi che tutto si senta bene in movimento. Una guida online alla misurazione del torace (che possono fare da soli o chiedere il tuo aiuto) può aiutare a identificare la misura giusta. Cohen ha affermato che dare la priorità al comfort per le interpolazioni trans e non binarie potrebbe anche includere chiedere se potrebbero voler includere l'imbottitura nella ricerca di un reggiseno o, in alternativa, se preferiscono un reggiseno sportivo o un raccoglitore per il torace. (Assicurati di familiarizzare con le pratiche di rilegatura sicure e discuterne con tuo figlio.)

Stabilisci dei limiti quando necessario
Ci possono essere momenti in cui le scelte dei tuoi figli non rientrano in un confine con cui ti senti a tuo agio come genitore. Bisbing ha sottolineato l'importanza di partire da un luogo di curiosità. Invece di urlare, No, NON puoi assolutamente avere un bustino leopardato! potresti (dopo aver preso fiato) adottare un approccio calmo e curioso: cosa ti piace di questo? Ciò contribuirà a disinnescare i crolli dei camerini e ad aprire lo spazio per la comunicazione. Se arriva il momento di stabilire dei limiti, fallo in un modo che rispetti la voce dei tuoi figli. Potresti dire: ad un certo punto quando sarai più grande potrebbe essere un'opzione, ma in questo momento queste sono le scelte, ha detto Bisbing.

Ecco la conclusione: come genitori, non possiamo proteggere i nostri figli da tutti gli imbarazzi che derivano dall'adolescenza. Ma quello che possiamo fare è amare i nostri figli, ascoltarli e dare loro lo spazio per essere il loro io goffo, incerto, a volte irritabile e sempre devastantemente bello.


Leah Koenig è una scrittrice e autrice di sei libri di cucina, tra cui The Jewish Cookbook e Modern Jewish Cooking. Scrive anche The Jewish Table, una newsletter settimanale che esplora ricette e storie dal mondo del cibo ebraico. Leah vive a Brooklyn, New York, con suo marito e due figli.

Pensieri? Qualche altro consiglio da adolescenti o genitori che ci sono stati?

PS 21 regole completamente soggettive per allevare ragazze adolescenti e 21 regole completamente soggettive per crescere ragazzi adolescenti.