Seleccionar página

Abbiamo parlato di appuntamenti, crepacuore e cosa chiedere prima di sposarsi. Ma ultimamente, ho rimuginato su una domanda che anche Google non sa rispondere: come fai a sapere quando una relazione è giusta? (Sì, l'ho digitato in più motori di ricerca, ottenendo molti elenchi, ma non molto aiuto.)

Così ho cercato il consiglio di amici impegnati (e alcuni conoscenti e alcuni estranei) e ho chiesto: COME LO SAPEVATE? È stato un momento? Un sentimento? Una decisione? Alcune delle loro risposte mi hanno davvero sorpreso


Ridevamo delle battute l'uno dell'altro.
Entrambi abbiamo letto di recente la stessa strana serie di libri di fantascienza. Mio marito dice sempre che è così che sapeva. Lo sapevo perché nessuno mi aveva mai fatto ridere tanto quanto lui, e nessun ragazzo aveva mai riso tanto alle mie battute. Eravamo l'un l'altro il pubblico ideale. Gemma

È stata una scelta.
Forse questa è solo semantica, ma io dico: dimentica di sapere. Forse alcune persone lo sperimentano, ma ogni volta che ho pensato di sì, si è rivelata un'illusione. Non è durato. La differenza con mia moglie era quella sensazione di consapevolezza, ma anche la sensazione che insieme avremmo potuto creare una relazione che era quella giusta. Ciò si adatterebbe e incorporerebbe entrambi i cambiamenti. Ho voglia di sapere chi è quello è una scelta di vita tanto quanto una scelta d'amore. Colby

Sembrava inevitabile.
Ho incontrato mio marito sull'autobus di Chinatown. Di solito sono così timido nel parlare con estranei, quindi avevo i miei auricolari e la mia faccia rivolta verso la finestra e il mio lavoro in grembo un muro intorno a me. Ma si è seduto accanto a me, e in qualche modo abbiamo finito per chiacchierare senza sosta da New York City fino a Washington. Non lo chiamerei amore a prima vista, ma piuttosto questa forte sensazione di ma, naturalmente, o inevitabile, ma in un buon modo. Ho avuto l'istinto fin dalla prima conversazione che questa persona sarebbe stata importante nella mia vita; che era lui, beh, quello. Laura

Siamo diventati una squadra.
Non ho avuto uno di quei momenti singolari in cui una lampadina si è spenta. Per noi, abbiamo appena attraversato il processo di stare insieme, fino a quando non ci siamo gradualmente consolidati in una squadra: Team Us, Team Weirdo, Team Lets-Just-Stay-in-and-Watch-a-Movie. Quando abbiamo iniziato a frequentarci per la prima volta, ci siamo divertiti in quella prima fase beata, quella in cui ognuno di voi vedeva l'altro come bellissime, brillanti divinità sessuali e diventavate abbastanza sicuri che, prima di incontrarvi, eravate solo due baccelli di zombi che vagavano senza meta attraverso il mondo, in attesa che le anime gemelle aprano gli occhi e mostrino loro cosa significa vivere? e all'improvviso ci siamo innamorati.

Diversi mesi dopo, abbiamo raggiunto quella seconda fase della relazione leggermente meno eccitante, ma molto più confortevole (leggi: pantaloni della tuta), quella in cui ti rendi conto che sei solo due esseri umani che fanno del tuo meglio nonostante numerosi difetti e mancanze. Non avevamo scelta. Eravamo un'unità e la vita è diventata una cosa incredibile, gioiosa, sciocca, spaventosa, confusa e agrodolce da capire insieme. Liz

Ha reso tutto migliore.
Stare con lui sembrava di essere in vacanza dalla vita reale. Tre

Tutti gli altri sapevano.
C'è stata subito una sensazione forte, eppure non ci siamo fidanzati per sette anni. Quando mio marito ha finalmente annunciato il nostro fidanzamento, il suo amico famoso ha detto: Congratulazioni per non essere la persona più stupida della Terra. Il punto è che, anche se è chiaro a tutti gli altri nella tua vita, a volte è difficile per te saperlo. Perché non è tanto una conoscenza ma un processo continuo, la scelta di condividere la propria vita con qualcuno, giorno dopo giorno. Jessica

Non è mai stata una domanda.
A differenza delle mie precedenti relazioni, non ero perseguitato da domande più profonde e fastidiose sul fatto che volessi o meno stare con lui. I disaccordi non minacciavano di finire con una rottura, si pensava sempre che saremmo andati avanti. Uscire con mio marito è stata l'unica volta in cui non ho mai visto il punto alla fine della frase. Megan

Ha fatto progetti.
Io e il mio fidanzato ci frequentavamo da un mese quando mi ha detto, con due settimane di anticipo, che aveva prenotato per San Valentino. Ero tipo, è così organizzato, lo adoro. Sto decisamente sposando questo ragazzo. Ilene

Non potevo immaginare la mia vita senza di lui.
Quando avevamo vent'anni, dopo essere stati insieme per un paio d'anni, ho considerato se avremmo dovuto prenderci una pausa in stile Ross e Rachel in modo da poter uscire con altre persone e vedere chi c'era là fuori. O semplicemente per essere là fuori. Non perché mi stessi annoiando al contrario, ma ero un po' spaventato dalla crescente sensazione che avremmo potuto stare insieme per sempre. Più ci pensavo, mi rendevo conto che c'era questa scelta: potevo vedere altre persone, alcune delle quali potevano essere del tutto perbene, e poi tornare da lui, sapendo con più certezza che era lui OPPURE potevo vedere altre persone e non riuscirò mai a riaverlo, perché avrebbe potuto andare avanti. Per sempre. Nel momento in cui ho pensato a quegli scenari, ho capito che non avrei mai potuto rischiare. Ricordo che mi sono venute le lacrime al solo pensiero. Quindi è così che sapevo. Rendendomi conto che avevo già ciò a cui non avrei mai potuto rinunciare. Rubino

ancora non lo so.
Descrivere il momento in cui ho capito che la mia relazione era giusta è impossibile perché ci sono giorni in cui non sono ancora del tutto sicuro. Siamo stati insieme per otto anni attraverso quattro appartamenti, due cambi di carriera e un matrimonio, eppure esprimere autorità su questo argomento non è qualcosa che faccio facilmente. Il dubbio fa parte della vita. Non sono sicuro che tu abbia mai saputo davvero qualcosa di così grande.

Detto questo, ho sempre pensato all'amore come a un'azione, non a un sentimento. Credo nella mia relazione per le piccole cose che facciamo l'uno per l'altro ogni giorno. Come ieri, quando mio marito mi ha mandato una strana GIF di gatto nel momento esatto in cui avevo bisogno di ridere. In qualche modo, lo sapeva. Non sono mai stata una persona particolarmente romantica, ma mi è sembrato piuttosto speciale. Daniele

Era il più simpatico.
Con il mio fidanzato, non erano le montagne russe pazze a cui ero abituato. Era gentile. Per esempio, all'inizio della nostra relazione, quando le mie amiche soggiornavano per il fine settimana, ha tirato un materasso ad aria dall'Upper West Side al mio appartamento in centro. Non era niente di estremamente significativo, ma ricordo di essere stato sorpreso perché tutti i precedenti cretini con cui ero uscito non si sarebbero mai offerti. Sapevo solo che questo ragazzo era un custode. Danè

Fu amore a prima vista.
Buffo, è difficile scomporre in parole la sensazione che ho provato, la certezza, perché quando mi viene in mente un elenco di caratteristiche che mi hanno fatto innamorare di lei, sembra che potrebbero esserci un sacco di persone là fuori che si adatterebbe al conto, ma in realtà, la prima notte che ci siamo incontrati, sapevo solo che era lei quella giusta. Era l'energia. C'era così tanta positività che scorreva in entrambe le direzioni. Amavo quello che stava dicendo e come rispondeva a quello che stavo dicendo. Abbiamo riso così facilmente, ci siamo trovati. Se avessi potuto sposarla quella prima notte, l'avrei fatto. Alessio

Tutto sembrava a posto.
In poche parole, subito dopo averlo incontrato, tutta la mia vita è andata meglio. Ho iniziato a vedermi come lui mi vedeva, mi sentivo più divertente, più carina, più intelligente. Ero quelle cose quando ero intorno a lui. Abbiamo tirato fuori il meglio l'uno dall'altro. Le minuzie della mia giornata sembravano interessanti e valeva la pena condividerle. Niente sembrava più spaventoso. C'era solo questa sensazione opprimente che finché questa persona fosse stata nel mio angolo, tutto sarebbe andato bene. Elisa


Per quanto poco scientifico possa essere il business dell'amore, sono rimasto stupito dall'ampiezza delle risposte di tutti. In effetti, parlare con esseri umani reali si è rivelato molto utile. Quindi mi piacerebbe aprire la strada a chiunque volesse condividere la propria storia

Attualmente hai una relazione? Come sapevi che il tuo partner aveva ragione o no? Hai mai avuto dubbi?

PS Come mantenere vive le scintille e 12 consigli sulle relazioni di un giornalista di matrimoni.