Seleccionar página

Ultimamente, sono stato indeciso se voglio o meno avere figli. È quello che voglio o qualcosa che la società mi dice che voglio? Non ho preso una decisione, ma amo parlare con le persone da entrambi i lati per avere una prospettiva. Abbiamo parlato con sette donne di età diverse del motivo per cui hanno deciso di non avere figli e di come questo ha plasmato le loro vite

Daniele, 50
Quando io e mio marito ci siamo sposati all'età di 28 anni, lui era interessato all'idea dei bambini, ma non ne ero sicuro, quindi ne abbiamo parlato, parlato e parlato per anni. Abbiamo deciso che se ancora non si sentiva a posto quando avevo 40 anni, sarebbe ufficialmente fuori discussione. Questo è stato 10 anni fa. All'inizio ero preoccupato perché, incontrando gli amici, mio ​​marito è il ragazzo che è sul pavimento a giocare con i bambini e io parlo con gli adulti. Non ho mai sentito di dover avere un bambino. Sapevo che avrebbe richiesto un grande cambiamento di vita e non ho mai sentito l'attrazione della maternità che immagino facciano le altre donne. Mio marito ha subito una vasectomia e abbiamo detto ai nostri genitori che non avremmo avuto figli. Le nostre famiglie sono state per lo più favorevoli alla nostra decisione. Una delle mie sorelle ha detto: Chi si prenderà cura di te quando sarai vecchia? che non è un motivo sufficiente per avere figli. Ad entrambi piace la vita che abbiamo creato insieme e non sentivamo il bisogno di cambiarla. Non riesco a immaginare le nostre vite in modo diverso, non abbiamo rimpianti.

Rachele, 34 anni
Ho sempre saputo che volevo essere senza figli. O meglio, dovrei dire, il mio cuore vuole bambini forse per il 25%, il che sembra troppo basso per me e il mio partner per portare un bambino in questo mondo. Sembra che molti dei miei amici e fratelli che hanno figli li abbiano davvero voluti, il che mi ha fatto riconoscere la mancanza del mio desiderio.

Essere in una relazione omosessuale significa anche che avere un figlio richiede un grande investimento finanziario, di tempo ed energia. Per così tanti dei nostri amici omosessuali, è una decisione così intenzionale. Inoltre, scegliere un donatore di sperma, forse qualcuno che non hai mai incontrato, che porti i geni dei tuoi figli. Con amici in relazioni lesbiche, è stato interessante anche vedere quale partner porterà il bambino, o se hanno più figli, se ognuno di voi porta un bambino. Quello che mi piace delle relazioni omosessuali è che, anche se ci sono molti ostacoli per avere un figlio, puoi stabilire le tue regole, il che può essere spaventoso ma anche liberatorio. È stato meraviglioso vedere come i miei amici sono genitori.

Sono sempre sorpreso da quante persone hanno pensato che cambierò idea o presumeranno che la mia decisione rifletta un giudizio sulla loro vita (non è così). Tra i miei colleghi scienziati, essere senza figli è relativamente comune, rispetto ai miei amici non scienziati, la maggior parte dei quali ha figli. Invece, mi sto appoggiando a ciò che Rachel Cargle descrive come Rich Antie Supreme. È una comunità così divertente e mi sento così visto lì. Adoro presentarmi ai bambini dei miei amici e parenti, passare del tempo con loro, leggere, giocare ed esplorare con loro. Penso alla teoria dello zio gay (o, nel mio caso, alla zia gay) in biologia, dove posso incanalare tutto l'amore, il tempo e i soldi che avrei potuto spendere per i miei figli per sostenere i bambini di altre persone.

Inoltre, sono in grado di trascorrere il resto del mio tempo nutrendomi e assecondando me stesso, spendendo tempo e denaro in cose che mi portano una gioia profonda e nutrono il mio bambino interiore. Leggo romanzi e guardo film stranieri. Viaggio e faccio progetti spontanei (quando non c'è una pandemia). Ho imparato a punto croce e skateboard. Vado a fare lunghe corse e pratico yoga e nuoto nell'oceano. Cucino pasti lussuosi che bevo con vino rosso e preparo i miei dolci preferiti. Per me, avere un figlio sarebbe come una perdita di me stesso e ho adorato poter coltivare una vita così incentrata sul piacere.

J., 29
Era una cosa che ho sempre saputo. Avevo genitori davvero affettuosi, ma avevo anche l'idea che i bambini fossero più una seccatura. Mi è stato detto di comportarmi come un adulto quando avevo quattro anni. Sono cresciuto nella chiesa battista e poco più che ventenne mi chiedevo se avrei trovato un partner che fosse d'accordo con il mio non volere un figlio. Mio marito ha detto, ho continuato ad aspettare che tu cambiassi idea perché in realtà amo i bambini. Penso che quando le persone pensano alle donne senza figli pensano che fossero come Miranda Hobbes e molto più leali, ma io ero un'insegnante studentessa, insegnavo nell'asilo delle nostre chiese e amavo i bambini. Ma se chiedi a una bambina cosa vuole fare da grande e lei dice: Voglio essere una mamma, la gente non le dice mai: Oh, un giorno cambierai idea!

Mi sono fatto legare le tube l'anno scorso ed è stato difficile trovare un dottore in Texas che lo facesse da quando avevo vent'anni. Mi è stato costantemente detto, lo facciamo solo se hai già figli. Alla fine ho trovato un dottore tramite un collega e mi sentivo come se stessi facendo un affare di droga. Il mio collega mi ha detto, il mio medico lo farà, ma non lo pubblicizza. Ho sentito un tale peso sollevato dopo aver terminato la procedura e ha solo consolidato la mia decisione. Sono così felice di essere la zia preferita e onestamente penso di avere di più da dare al mondo non essendo una madre.

Peggy, 67
Sapevo all'età di 13 anni che non volevo avere figli. Nella mia vita, a volte ho mostrato un'enorme saggezza e altre volte un'enorme stupidità. Uno dei punti di saggezza non era sposare qualcuno che voleva figli quando io no. Mio marito non voleva figli e ogni volta che andavamo a trovare i miei suoceri mi chiedevano se ero ancora incinta. Alla fine, dovevamo solo dire loro che non avremmo avuto figli.

Incontravo nuove donne in città e la prima cosa che dicevano era, quanti figli hai? Non vuoi bambini? Non vuoi qualcuno da amare? Al che ho risposto, Nessuno. No. Non ho bisogno di qualcuno da amare. Sono divorziato da 40 anni e grazie a Dio non ho avuto figli con il mio ex. Sarei stato legato a lui per sempre, perché la genitorialità non si ferma quando hanno 18 anni e si trasferiscono fuori casa. Quando avevo circa 35 anni, sono andato dal mio ginecologo per farmi legare le tube. Non volevo ancora bambini e volevo togliere il controllo delle nascite. Ha spiegato alcune opzioni alternative per evitare la gravidanza, ma mi ha detto che non potevo portare a termine la procedura perché ero ancora in età fertile; pensavano che avrei potuto cambiare idea, il che è una stronzata. Era la fine degli anni '80 e mi ci è voluto circa un decennio per convincerli a eseguire la procedura.

Alcuni vantaggi dell'essere senza figli sono stati quanto ho potuto viaggiare e quanti soldi ho a mia disposizione. Ad esempio, ho trascorso sei settimane in Ecuador e un mese nella penisola dello Yucatan. Non ho guadagnato molti soldi, ho avuto un lavoro governativo e non avrei avuto abbastanza per viaggiare se avessi avuto un figlio. Non vedo l'ora di viaggiare di nuovo da solo. Tutto ciò di cui ho bisogno è qualcuno che guardi i miei gatti quando vado. Non ho mai, mai avuto rimpianti.

Margherita, 38
Nella primavera del 2016, quando il mio attuale marito usciva insieme, sono andato a trovare una delle mie migliori amiche e ho incontrato la sua bambina appena nata, Stella. Mentre tenevo tra le braccia la nuova vita, in quel momento sapevo che non era quello che volevo. È stato così veloce. Storie di singhiozzi e problemi dell'infanzia a parte, il mio rapporto con mia madre è quasi inesistente. Ho capito che non volevo scommettere sulla mia vita creandone un'altra solo per il bene delle aspettative. Al ritorno dal mio viaggio, io e il mio ragazzo siamo andati a mangiare fuori. Brian ha chiesto con cautela, Soooo.questo ora ti fa venire voglia di avere un mucchio di Stella? Ho risposto, No. Infatti mi ha fatto capire che non voglio figli, ma voglio te. Ed è così che ho proposto al mio ragazzo, ora marito.

Katie, 34
Il mio viaggio verso l'essere senza figli è iniziato con la mia insegnante di francese al liceo. Era l'essere umano più viaggiato, ben parlato, intelligente, meraviglioso, che mi ha aperto gli occhi sull'opzione di scegliere di non avere figli. Nel Midwest suburbano, c'erano pochissimi esempi di donne che vivevano una vita senza figli. La mia scelta si è consolidata quando mi è stato diagnosticato un cancro al seno all'età di 27 anni. La frenesia degli appuntamenti includeva un appuntamento con il medico della fertilità. A quel tempo, io e il mio partner non eravamo ancora sposati e alla fine avrei dovuto rimandare la chemio e il trattamento per aspettare il recupero dell'uovo e tutte le iniezioni di ormoni che ne derivano. È stato davvero l'ultimatum più importante della mia vita: scegliere la fertilità o scegliere di preservare il mio sostentamento il più rapidamente possibile. Ho scelto me stesso. Spero che essere senza figli mi renda una figlia, un'amica, una moglie e una sorella migliori. Posso essere presente in modi che probabilmente non potrei se mi prendessi cura di un altro essere umano. Amo i bambini e adoro i miei amici bambini e le mie numerose nipoti, ma non mi sento abbastanza appassionato del mio amore per i bambini da averne uno io stesso. Spero che possiamo normalizzare quel sentimento per le donne!

Ana, 53
Mio marito ed io abbiamo discusso molto sui bambini prima di sposarci, e sostanzialmente abbiamo deciso che se uno di noi voleva figli abbastanza, l'altro sarebbe felicemente compromesso. L'abbiamo lasciato andare il più a lungo possibile e alla fine ci siamo resi conto che, mentre amavamo i bambini, amavamo anche la nostra vita così com'era. Viviamo in una grande città e godiamo molto di ciò che ha da offrire. Nessuno di noi si sentiva obbligato ad avere figli.

Erano completamente contenti e senza figli e abbiamo amici e familiari con bambini con cui ci piace passare il tempo. Nei miei primi anni '20, ho vissuto con mia sorella e suo figlio. Ero nella stanza quando è uscito fuori, il che ha contribuito a creare un forte legame con lui. Sono caduto in modo molto naturale nella co-genitorialità con lei e mi sono preso cura di lui quando è tornata al lavoro, quindi ho avuto un sacco di tempo uno contro uno, solo per capirlo mentre andavo. Qualche tempo fa, ha iniziato a includermi nelle celebrazioni per la festa della mamma, e sono rimasto sbalordito! È stato così dolce e genuinamente un bel gesto. Nonostante sia stata dannatamente vicina alla maternità, non ho mai sentito l'attrazione di avere un figlio. Tuttavia, sono così grato di essere incluso nella sua vita in questo modo. È molto legato a sua madre e io diventerò la zia-mamma-seconda-banana. Fortunato me!

Grazie mille a coloro che hanno generosamente condiviso le loro storie! Ti piacerebbe avere figli o no? Sei sul recinto? Ci piacerebbe sentire i tuoi pensieri

PS Altre 8 donne sulla scelta di non avere figli, 5 lettori di Cup of Jo sul perché non hanno figli e cosa succede se non sei sicuro di volere figli o no?