Seleccionar página

Oggi siamo entusiasti di iniziare il quarto anno della nostra serie Motherhood Around The World! Per dare il via alle cose, stavamo andando in Thailandia. Ciana Hardwick vive a Phuket con suo marito, Ek, e la loro adorabile figlia di due anni, Aerina, e stanno aspettando la figlia numero due da un giorno all'altro. Qui, Ciana condivide 18 cose sorprendenti sulla vita in Thailandia, incluso il modo in cui le persone tengono i bambini in modo diverso e l'importanza di mostrare rispetto per gli anziani

Background di Cianas: sono cresciuto nel Maryland e ho frequentato il college a Philadelphia. Ho sempre voluto vivere all'estero e alla fine ho scelto la Thailandia perché è un posto relativamente facile per ottenere un lavoro e un visto. Ho viaggiato per il paese per i primi sei mesi, poi mi sono stabilito come insegnante in una città di medie dimensioni nella Thailandia centrale chiamata Suphanburi. È qui che ho iniziato a dare un'occhiata all'interno del paese. Ho imparato il tailandese, fatto amicizie tailandesi e frequentato uomini tailandesi. Mangiavo cibi locali, visitavo templi e uscivo di notte dove andavano i giovani locali. Inizialmente, non avevo programmato di rimanere qui per più di un anno, ma mi sono innamorato del paese e ho capito che volevo restare.

Mi sono trasferita a Bangkok, dove ho lavorato come tutor e ho conosciuto mio marito, che è un agente di polizia. Dopo che ci siamo sposati, è stato trasferito a Chiang Saen, una piccola città sul fiume Mekong. (Ho lasciato il mio lavoro per andare con lui, ma ho intenzione di tornare a insegnare una volta che i nostri figli saranno a scuola.) Era un posto bellissimo ma tranquillo con non molto da fare. Abbiamo vissuto lì per due anni e mezzo, durante i quali è nata la nostra prima figlia. Un anno fa ci siamo trasferiti a Phuket, una città insulare.

Venendo in Thailandia: questo paese è bellissimo con isole meravigliose, montagne e giungle, città animate, le risaie più verdi, cibo fresco e saporito e una cultura vibrante che è tenuta molto viva attraverso feste e tradizioni. Phuket, dove viviamo ora, è l'isola più grande della Thailandia. È piuttosto montuosa e ci sono molte spiagge sabbiose e rocciose. Il nostro appartamento si trova a Phuket City, il capoluogo di provincia.


Ciana e Aerina visitano una spa per pesci e si fanno una pedicure in cui piccoli pesci succhiano e mordicchiano i piedi per pulirli ed esfoliarli.

Sulla sistemazione per la notte in famiglia: nostra figlia Aerina ha due anni e mezzo e dorme ancora con noi, il che non è insolito qui. È molto comune per una famiglia dormire nella stessa stanza, anche se di solito la mamma dormirà con il bambino e il papà dormirà su un materasso per terra o anche in un'altra stanza. Le madri thailandesi generalmente non vogliono essere separate dai loro figli, quindi questo ha la priorità sui mariti. Conosco una famiglia in cui il bambino più piccolo dorme con la mamma e il bambino più grande dorme con il papà in un letto sul pavimento. Ek ama raccontare alla gente di come i miei genitori mi hanno cacciato dalla loro camera da letto a due settimane, perché i genitori thailandesi non lo farebbero mai !

Sugli appuntamenti serali: da quando è nata Aerina, non abbiamo davvero fatto gli appuntamenti serali. Come tutti i genitori thailandesi che conosciamo, usciamo invece come una famiglia. Alcuni amici americani a Chiang Saen si sono offerti di guardare nostra figlia in modo da poter avere un appuntamento notturno solo per noi due, ma Ek non è riuscito a capire lasciando Aerina alle spalle. È una cultura così amante dei bambini che i locali serali popolari sono solitamente grandi ristoranti all'aperto con musica dal vivo dove i bambini possono correre dove vogliono e tutti giocano con loro.

Sulla moda premaman: le donne qui sono per lo più piuttosto eleganti e sono fortemente influenzate dalla moda coreana, ma le scelte per i vestiti premaman sono limitate. Quando le donne (anche le celebrità) rimangono incinte, non hanno opzioni reali a parte abiti grembiule con piccoli cartoni animati su di loro. Le magliette per l'allattamento al seno sono generalmente grandi e larghe con una cerniera sul davanti e un disegno a fantasia o un cartone animato. Non è sicuramente il momento in cui le donne thailandesi si aspettano di sentirsi sexy.

Sul cesareo: i cesarei sono estremamente comuni qui, quindi dopo che qualcuno ti chiede quanti mesi hai, in genere ti chiederanno se hai intenzione di operare o di andare naturale. Quando dico che spero in un'altra nascita naturale, le persone sono piuttosto sorprese. Molte donne che conosco qui hanno paura del dolore del travaglio e del recupero se il bambino sembra grande o c'è qualche tipo di rischio, un taglio cesareo è molto più comune.

Sui numeri fortunati: le persone che conosciamo qui sono davvero in numeri fortunati, quindi potrebbero andare da un indovino o da un monaco (a seconda delle loro convinzioni) per scegliere l'ora e la data migliori per un taglio cesareo per il loro bambino. Mia figlia è nata la vigilia di Natale e l'ospedale era pieno di donne con un taglio cesareo programmato per il giorno di Natale. Anche per coloro che non celebrano la festa, il 25 dicembre è un giorno speciale con i numeri fortunati. Dopo la nascita di Aerina, tutti mi chiedevano il numero della sala parto, l'ora esatta della sua nascita e il suo peso perché volevano sapere i suoi numeri. Alcune persone pagano per ottenere numeri di telefono speciali o targhe. Mio marito è andato da un monaco per scoprire il giorno migliore per il nostro matrimonio e quando comprare un'auto.

Sulle nonne che aiutano con i bambini: dopo aver preso circa un mese di riposo dopo la nascita di un bambino durante il quale tradizionalmente non dovrebbero fare nulla o uscire in modo che il loro corpo possa guarire, le madri in genere torneranno al lavoro e la nonna materna verrà a prendersi prendersi cura del bambino fino a quando non inizia la scuola. Questo è fondamentalmente previsto, e in questa cultura amante dei bambini, la maggior parte delle nonne sembra felice di farlo. Se la mamma non lavora o la nonna è troppo fragile, la mamma potrebbe trasferirsi a casa verso la fine della gravidanza per rimanere a casa dei genitori per il parto e per diversi mesi fino a un anno dopo. Il padre visiterà ogni volta che è libero. È solo un po' chiaro che prendersi cura di un bambino è un duro lavoro e hai bisogno dell'aiuto di tua madre.

Sull'importanza dell'educazione: i genitori di Eks sono morti anni fa, ei miei genitori sono negli Stati Uniti, quindi abbiamo cresciuto Aerina senza l'aiuto dei nonni. La gente qui è sorpresa che non abbiamo intenzione di mandare Aerina a vivere con i miei genitori negli Stati Uniti. L'istruzione è fondamentale nella cultura thailandese; se i nostri amici qui avessero la possibilità di educare il loro bambino in America lo farebbero assolutamente. Ma, ovviamente, non voglio essere separato da lei, ei miei genitori hanno le loro vite piene di impegni.

Sul salutare le persone: mostrare il giusto rispetto è un aspetto enorme di questa cultura. Quando saluti le persone, unisci le mani davanti a te in un movimento della mano chiamato wai. Vuoi anche dire grazie. I bambini imparano a wai molto presto intorno ai nove mesi. I genitori uniranno le mani dei loro figli per loro, fino a quando non impareranno a farlo da soli. Aerina aspetterà quando incontrerà le persone.

Sulla conoscenza dell'età di tutti: la persona più giovane (o di status inferiore) fa sempre il wai per prima. Quindi, è importante sapere quanti sono gli anziani qui, e non è scortese chiederlo a qualcuno, nemmeno a una donna. Se chiedi a Ek quanti anni ha uno dei suoi amici o colleghi, lo sa sempre. Le persone spesso sanno anche quanti soldi guadagnano i loro amici e parenti; e chi fa di più in genere paga il conto a un pasto di gruppo.

Rivolgendosi alle persone in base all'età: in Thailandia, almeno dove abbiamo vissuto, raramente chiami qualcuno solo per nome. In contesti casuali, chiami qualcuno un po' più grande del tuo fratello maggiore o sorella maggiore. Gli uomini molto più anziani sarebbero zio e le donne più anziane di solito sono nonne. Alcune delle prime parole che i bambini thailandesi imparano potrebbero essere le parole per i fratelli più grandi e più piccoli, quindi quando incontriamo un bambino piccolo, la mamma o la nonna vorranno sempre sapere esattamente quanti anni ha Aerina in modo che possano istruire il loro bambino come chiamarla in segno di rispetto.

Eks zia tiene Aerina in stile tailandese, con le gambe davanti, per lo più dritte, e per niente divaricate.

A gambe dritte: molti genitori thailandesi che ho incontrato sono molto preoccupati che i loro bambini non abbiano le gambe storte. Ogni volta che fai il bagno a un bambino, dovresti tirarlo e massaggiarlo dritto, e alcune persone anziane non lasciano nemmeno che indossino i pannolini perché provoca troppa separazione tra le gambe. Ma quello che mi ha sorpreso di più è che nessuno tiene i bambini sui fianchi o addirittura i bambini piccoli. È sempre difficile per me quando prendo in braccio i piccoli amici di Aerina perché sono solo un peso morto passivo tra le tue braccia e non aiutano ad afferrarti all'anca, come fanno i bambini americani. C'era anche una grande preoccupazione quando sono uscito con mia figlia nella fascia Moby e poi con un marsupio Ergo, dato che le sue gambe erano distese ho ricevuto un commento da tutti quelli che ho incontrato.

Sulla disciplina dei bambini in pubblico: non si vedono mai genitori arrabbiarsi con i propri figli in manifestazioni pubbliche di rabbia non sono molto accettate. Penso che il fatto che raramente ci sia un solo adulto che si prende cura di un bambino faccia un'enorme differenza. Non si vede mai la mamma esasperata e assonnata che cerca di infilare suo figlio nel carrello della spesa, perché ci sono anche il papà o la nonna. Sono stata sicuramente quella mamma, però, e so che le persone a volte mi fissano, ma provare a fare la spesa con un bambino è un duro lavoro e a volte Aerina ha bisogno di sapere che non può sempre fare a modo suo!

Sulle feste di compleanno: i compleanni qui sono molto bassi. La mia amica thailandese mi ha spiegato che alcune persone pensano che sia scortese fare una grande festa il giorno in cui la madre ha dovuto affrontare così tanto dolore. I compleanni sono visti come un momento per fare qualcosa di buono per gli altri, in modo che possano avere fortuna per il resto dell'anno. Spesso le persone vanno al tempio, fanno una donazione e ricevono una benedizione da un monaco. Ek dona il sangue per il suo compleanno. Sono andato a una festa di compleanno per bambini in cui gli adulti per lo più sedevano a mangiare e bere e il festeggiato non sembrava affatto infastidito dal fatto che l'attenzione non fosse su di lui.

Sul buddismo nella vita di tutti i giorni: il buddismo è una parte centrale della cultura mio marito e la maggior parte delle persone che conosciamo sono buddisti e bellissimi templi sono ovunque. I bambini tengono lezioni di buddismo a scuola e i monaci celebrano matrimoni (anche i nostri!), funerali, cerimonie nelle scuole ed eventi di lavoro. Ci sono anche piccoli santuari in molte case. Non stiamo insegnando ad Aerina ad essere buddista (può prendere questa decisione quando sarà più grande), ma imparerà sicuramente tutto su come rispettare adeguatamente i monaci e le immagini del Buddha.

Sul fare attenzione con i piedi: la credenza buddista è che la testa è sacra e pulita, ma i piedi sono sporchi. Devi toglierti le scarpe prima di entrare nella maggior parte dei posti non in un centro commerciale o in un grande ristorante, ma sicuramente in un piccolo negozio. Quando visiti i monaci, devi sederti con i piedi dietro di te, in modo che non indichino mai un monaco. E nessuno mette le borse o le borse per terra, dal momento che è lì che sono stati i piedi delle persone. Ora mi sembra un po' strano quando vado nelle case degli espatriati e tutti buttano la borsa nell'angolo, perché mi sono abituato a tenere sempre la mia su una sedia o in grembo.

Sui pasti: non c'è un'enorme differenziazione nei pasti qui e non riesco ancora ad abituarmi a una colazione completa di riso, carne e verdure, quindi di solito mangio toast e farina d'avena. Anche al mattino, gli stand gastronomici vendono riso appiccicoso e spiedini di maiale alla griglia, che Aerina ed Ek adorano. Le mamme potrebbero preparare ai loro figli una zuppa di riso, o un riso fritto, o una frittata sopra il riso. Di tanto in tanto, se abbiamo della carne avanzata, preparo il riso per Ek e Aerina al mattino, e quando visitiamo la famiglia Eks, loro preparano verdure, curry e tutto ciò che hanno lasciato la sera prima.

Sull'amore per l'approccio thailandese: per me, vivere in Thailandia è molto più facile che vivere negli Stati Uniti. I thailandesi sono così amichevoli e gentili, ed essere aggressivi è davvero disprezzato. Raramente senti i clacson suonare il clacson o le persone che urlano, e tutto sembra più calmo, cosa che adoro. Per la prima volta nella mia vita adulta, mi sento rilassato e a mio agio. Vorrei restare qui per sempre.

Grazie mille Ciana!

PS La serie completa Motherhood Around the World, con altre 19 mamme che vivono all'estero.