Seleccionar página

Come ospite delle Olimpiadi, il Brasile è stato sotto i riflettori per tutta l'estate. Quindi, per la nostra serie Motherhood Around the World, ci siamo diretti a nord di Rio, nella città insulare di Vitria, dove Brynn vive con suo marito e la figlia di cinque anni, Audrey. Qui, Brynn parla di crescere un bambino bilingue, della regola del non trucco all'asilo e della cura brasiliana per il singhiozzo

Brynns background: prima di trasferirmi a Rio nel 2006, ho lavorato come assistente laureato in un programma Fulbright a Washington DC. Mio marito era uno dei borsisti brasiliani. Ci siamo innamorati e dopo aver trascorso insieme la sua borsa di studio a Washington, ho finito i miei corsi di laurea e mi sono trasferito a Rio con lui. Ho capito subito che avrei potuto trascorrere il resto della mia vita con lui, ma il primo anno è stato un test per vedere se avrei potuto vivere in Brasile per gran parte della mia vita. Non parlavo portoghese e ho lottato con la criminalità, l'inquinamento e il traffico a Rio. Ma una volta che ho lasciato andare le mie aspettative iniziali sulla città (che ha richiesto circa un anno, onestamente), mi sono reso conto di ciò che manca a Rio nelle infrastrutture, che compensa con la cultura e le bellezze naturali. Quando io e mio marito abbiamo deciso di mettere su famiglia, ci siamo trasferiti nella piccola città insulare di Vitria. Ora viviamo in un condominio a quattro isolati dalla spiaggia. Fino all'anno scorso insegnavo economia in una scuola superiore, ma ora mi sto concentrando sulla scrittura del mio primo romanzo per giovani adulti.

In inverno: Vitria è tropicale, quindi è molto caldo tutto l'anno. È inverno in questo momento, e oggi è considerato piuttosto freddo per Vitria a circa 73 gradi. Le persone si stanno strappando i cappotti! Stamattina, mentre andava a scuola, Audrey indossava una felpa con un bikini sotto perché aveva lezione di nuoto. (Anche in inverno, ha una lezione di nuoto fuori due volte a settimana.) C'era un po' di brezza, quindi l'ha chiusa con la cerniera, e una donna ci ha fermato e le ha detto: Fa davvero freddo oggi, vero? Anch'io ho la giacca, perché si gela. Nel frattempo, indosso una maglietta.

Sulla doppia cittadinanza: tutti erano davvero entusiasti delle Olimpiadi che si terranno a Rio. (Siamo anche andati a vedere la squadra di calcio femminile brasiliana.) La scuola di Audreys ha avuto la sua cerimonia di apertura, dove i bambini si sono travestiti e hanno giocato con stelle filanti, medaglie giocattolo e una torcia di carta. Abbiamo parlato con Audrey di come ha due squadre per tifare per il Brasile e gli Stati Uniti. Ha chiesto se lo facessero anche altri ragazzi ed era un po' confusa perché avesse due paesi anche se era nata in Brasile. Di recente ha chiesto perché i suoi amici non parlassero inglese e ha dichiarato che avrebbe insegnato a tutti loro. Abbiamo una mappa del mondo a casa e indichiamo i paesi di cui leggiamo. Riesce a identificare Rio e Atlanta (dove visitiamo la mia famiglia) e sa di avere parenti in entrambe le città.

Sull'essere bilingue: Vitria non è una città turistica, quindi qui si sente molto poco l'inglese. Parliamo inglese a casa, ma la scuola Audreys viene insegnata interamente in portoghese. All'età di tre anni, gli studenti iniziano a fare 30 minuti di inglese nel pomeriggio. È fantastico per mia figlia perché i suoi compagni di classe ora riconoscono la lingua che parla con me, quindi non la rende strana. I bambini sono piuttosto curiosi e adorano venire da me e usare alcune delle parole che hanno imparato. A loro piace dire ciao e ciao. A loro piace dire che il mio nome è anche se li conosco tutti da diversi anni.

Mio marito parla correntemente l'inglese, ma gli amici gli hanno chiesto se si sente come se parlare una seconda lingua filtrasse in qualche modo il suo rapporto con sua figlia. Dice che non gli dà fastidio. La maggior parte delle volte parliamo tutti inglese, ma non è una regola rigida. Se Audrey sta giocando a un gioco della scuola, passa al portoghese e vai all'inferno con lei. Il mio portoghese non era così eccezionale quando vivevo a Rio poiché così tante persone parlavano inglese, ma è migliorato molto da quando mi sono trasferito a Vitria. Inoltre, trattare con i dentisti, i medici, gli insegnanti di mia figlia e simili ha davvero aiutato.

Sulla visita in America: Quando visitiamo la mia famiglia ad Atlanta, Audrey parla inglese con loro. Durante il nostro ultimo viaggio, tuttavia, siamo andati in un parco giochi e ho visto una bambina che parlava con Audrey e scuoteva la testa, come se non avesse capito. All'inizio ho pensato che fosse strano che Audrey le stesse parlando in portoghese perché sapeva che eravamo negli Stati Uniti, ma poi ho capito che tutti i miei parenti sono adulti e lei parlava inglese solo con gli adulti. Tutti i bambini che conosce sono brasiliani, quindi nella sua mente pensava che tutti i bambini parlassero portoghese!

Sulla lettura: una delle cose che preferisco dell'essere genitore è leggere con Audrey di notte. Ci sono alcuni famosi autori brasiliani per bambini, come Ana Maria Machado, ma la maggior parte dei libri per bambini qui sono stati tradotti dall'inglese. (Il preferito di Audrey è A Sick Day per Amos McGee.) Anche se ho sentito che le cose stanno cambiando, la lettura non è solo una parte importante della cultura qui. Di recente, un'amica brasiliana è tornata da una vacanza in un resort in Florida e ha detto che quando andava in piscina ogni singola persona leggeva un libro. Ha detto che le ha fatto impazzire e ha chiesto se fosse normale. Le spiagge in Brasile sono molto più sociali; le persone non leggono da sole, ma parlano e si divertono con i loro vicini.

Stufato di pesce alla moqueca

Nei giorni di spiaggia: Andiamo in spiaggia tutti i fine settimana, tutto l'anno. Cresciuti in America, fai un picnic, riempi un frigorifero o porta panini e rimani tutto il giorno. Se lo facessi a Vitria, tutti saprebbero che eri un turista. Andiamo in spiaggia la mattina presto ma non portiamo mai niente da mangiare. Ci sono tonnellate di venditori che vendono spighe di grano bollite, bastoncini di pollo o formaggio, ghiaccioli e brigadeiros, un popolare dessert a base di cioccolato e latte condensato. Audrey adora quando beviamo l'acqua di cocco direttamente dalle noci di cocco. Pranziamo spesso in uno dei ristoranti direttamente sulla spiaggia. Bene, siediti ai tavoli di plastica e condividi una ciotola di moqueca, uno stufato di pesce a base di cipolle e pomodori. La cosa che preferisco per andare in spiaggia è il succo di frutto della passione fresco. Presumibilmente ti fa venire sonno, il che non è affatto il motivo per cui lo ordino per mia figlia durante il riposino

Sulla moda da spiaggia: sono stato sulle spiagge di tutto il Brasile e i minuscoli pantaloni sembrano essere una tendenza nazionale unificante. I calzoncini da uomo e da ragazzo sono la norma, anche se i pantaloncini da surf stanno diventando più popolari. In realtà compro i miei costumi da bagno negli Stati Uniti, semplicemente non mi sento a mio agio senza il mio intero sedere coperto! Ho anche iniziato a indossare magliette da bagno UV a maniche lunghe in spiaggia per motivi di salute. Andiamo molto al mare e qui il sole è intenso.

Sulla cordialità: una delle cose che preferisco del Brasile è quanto tutti siano loquaci e amichevoli, anche con gli estranei. È così facile iniziare una conversazione ovunque. Non entreresti mai in un ascensore senza dire bom dia (buongiorno) quando entri e tchau (ciao) quando te ne vai. Mentre andiamo a scuola, quando passiamo davanti alla panetteria, c'è sempre una donna anziana seduta fuori a vendere giornali. Lei e Audrey si danno sempre il buongiorno e fanno due chiacchiere. Quando ero in ritardo, dirà la donna, mi chiedevo dove fossi, Princesa! Proprio ieri sera, quando ci siamo fermati tornando a casa da scuola, la cassiera le ha chiesto quanti anni ha adesso. Audrey ha detto cinque e la donna le ha detto che si ricordava di quando era una bambina e mio marito l'avrebbe portata al panificio con un marsupio. Eravamo l'unica famiglia in giro con un corriere anteriore, e anche i papà spesso non portano i bambini fuori da soli. Quindi, mio ​​marito e mia figlia erano piuttosto delle celebrità locali che passeggiavano per il quartiere!

Sull'amore per i bambini: i brasiliani adorano i bambini! A Rio, ho visto i camerieri in un ristorante di lusso ascensori e trasportare un passeggino con un bambino addormentato attraverso un intero ristorante fino all'unico tavolo libero nell'angolo. Di recente, quando ero in palestra, uno degli istruttori ha portato il suo nuovo bambino, e c'era un gruppo di ragazzi super robusti che tubavano e chiocciavano per un bambino. È stato adorabile. Alle donne incinte e ai genitori con un bambino vengono spesso fornite file speciali o il permesso di venire in prima fila presso le banche o quando si imbarcano in aereo; Sarei stata chiamata in prima fila al cinema durante la gravidanza. Anche in Brasile non ci sono problemi con l'allattamento al seno. L'ho fatto ovunque e ovunque, e non ho mai usato una coperta di modestia. Fa troppo caldo per quello! Inoltre, mio ​​marito mi ha detto che fin dall'inizio l'allattamento al seno è protetto dalla legge federale che il bambino ha il diritto di mangiare.

Sul piercing alle orecchie dei bambini: dopo il parto, in ospedale, l'infermiera ha chiesto se volevamo perforare le orecchie di Audrey. Abbiamo deciso di non farlo, ma presto abbiamo appreso che, senza orecchini, tutti pensavano che fosse un maschio! Quando le persone per strada si avvicinavano per tubare su di lei, mio ​​marito doveva correggerle (ela, non ele). Abbiamo anche ricevuto un sacco di bellissimi orecchini a bottone durante il nostro baby shower, mi dispiace che siano ancora nel nostro armadio. Quando Audrey aveva un anno, stavamo camminando per la strada, e una donna brasiliana ci ha fermato e ha detto: Tua figlia non ha le orecchie forate, non posso crederci! È andata fuori di testa perché aveva anche deciso di non forare le orecchie delle sue figlie. Era elettrizzata e incredula di vedere un'altra bambina senza orecchini!

Sulla bellezza femminile: quando si tratta di ragazze, c'è un'enorme enfasi sull'aspetto e sulla calma. Tutte le bambine sono chiamate princesa. Come femminista e come mamma di una bambina in una città che spinge davvero le ragazze a essere belle, è stato difficile. Quando una bambina piange, i genitori o i nonni spesso dicono Non piangere, è brutto. Quando l'ho sentito per la prima volta, ho pensato che fosse semplicemente orribile che tu dicessi che il problema è il suo aspetto, non quello per cui è davvero arrabbiata. Audrey ha invitato una ragazza della classe per un appuntamento di gioco, e durante uno dei suoi momenti più agitati l'amica ha detto, i principi fanno un pasticcio. Le principesse sono calme ed educate. La mia bocca si spalancò. Stava chiaramente ripetendo una frase che le era stata detta. Anche Audrey ha iniziato a tornare a casa da scuola e ha chiesto: chi è il più carino? Sono più carino di questa persona? Provo a dirle che sono tutti carini, ma non è questa la cosa più importante.

Sul trucco: le donne che conosco indossano un sacco di trucchi e gioielli, e penso di essere l'unica mamma a scuola di mia figlia che non si fa la manicure regolare. La scuola materna di Audrey in realtà impone una regola senza trucco, perché i bambini di quattro anni venivano a scuola con smalto e rossetto! Quando le ragazze vengono per gli appuntamenti di gioco, saranno vestite a festa con jeans eleganti, una giacca, stivali, un fiocco tra i capelli e persino una borsa abbinata e i loro capelli saranno perfetti. (Non so come facciano queste mamme; non riesco a convincere mia figlia a tenersi ferma per una coda di cavallo.) Nei giorni in cui Audrey ha lezioni di nuoto a scuola, gli insegnanti faranno i capelli alle ragazze in seguito. Shell torna a casa con le trecce più incredibili!

Sul non essere critico: ci sono ovviamente norme molto chiare in Brasile, ma non sarai mai criticato per non seguirle. Anche se la maggior parte dei genitori veste le proprie figlie in modo molto carino, mentre mia figlia è quella con i calzini da ragno, una maglietta da dinosauro e occhiali da sole Barbie, nessuno me ne ha mai detto niente. Le persone che conosciamo qui accettano molto. Audrey è una delle poche ragazze della sua classe di judo a scuola e l'unica ragazza della sua squadra di calcio, ma nessuno ha mai criticato me o mio marito. Non abbiamo riscontrato alcun feedback negativo.

Sull'aiuto domestico: a Rio ea Vitria, dato che il salario minimo è così basso, anche le famiglie della classe media hanno delle governanti, a cui è stato difficile abituarmi. Abbiamo avuto la nostra governante, Teresa, per sei anni. Le paghiamo più del salario minimo e le diamo un aumento ogni anno per stare al passo con l'inflazione. Viene dal lunedì al venerdì; pulisce e prepara anche il pranzo. Mi ci sono voluti alcuni anni prima che potessi affidarle dei compiti o chiederle di correre al negozio senza sentirmi in colpa. Ma non abbiamo famiglia a Vitria e Teresa è stata di grande aiuto.

L'annuale festa autunnale, Festa Junina, a scuola.

Sul singhiozzo: in Brasile, si dice che puoi curare il singhiozzo di un bambino attaccando un minuscolo batuffolo di carta in mezzo alla sua fronte. Non ho idea di come sia iniziata questa superstizione. L'ho notato per la prima volta su mio nipote. Sono andato a pulire questo pezzo di carta attaccato alla sua fronte e mio marito mi ha fermato dicendo che era per il singhiozzo. Poi sono tornato a casa dal lavoro mentre mia suocera era in visita e ho trovato il mio bambino con una sputacchiera sulla fronte. Non ho notato che funziona, ma la gente lo fa ancora!

Sul viaggio: il mio viaggio preferito in Brasile è stato in Amazzonia, prima di avere Audrey. (Stavamo aspettando di portare Audrey finché non se ne ricordava perché era semplicemente fantastico.) Abbiamo preso una barca nel fiume ed era così grande che sembrava l'oceano che non puoi vedere le rive su entrambi i lati. La nostra guida indicò un minuscolo granello di terra all'orizzonte e disse: Questa è un'isola. La stessa foresta pluviale era incredibilmente densa. Abbiamo fatto una visita guidata intorno al nostro eco-lodge e nel giro di dieci passi la foresta si era chiusa e non si vedeva traccia dell'hotel. Ecco perché ci sono cartelli ovunque intorno al lodge che dicono: NON vagare nella foresta!

Sulla creazione di un futuro: dopo dieci anni qui, amo davvero il Brasile. L'entusiasmo e la creatività delle persone, le risorse naturali, il clima. Abbiamo in programma di tornare negli Stati Uniti tra cinque anni per l'istruzione Audreys. Ma il Brasile è la mia seconda casa e i due terzi della mia famiglia. Eravamo una famiglia brasiliana-americana, non importa dove viviamo e lo sarà per il resto della nostra vita.

Grazie mille, Brynn!

PS La nostra serie Motherhood Around the World, tra cui India e Germania.